F1 ESports | Longuet in Pole in Bahrain, Boroumand a Shanghai

Non benissimo le Ferrari che partiranno 8 e 13 in Bahrain e 8 e 9 in Cina, ma sono tutti incredibilmente vicini

Con le prime due qualifiche della stagione, ha ufficialmente inizio la F1 ESports Series Pro Championship 2021, con i primi due eventi, in Bahrain e Cina che si disputeranno oggi e in Austria domani. La prima sessione di qualifiche, disputatasi in Bahrain, ha visto Nicolas Longuet con la Alpine conquistare la Pole Position con un 1:25:063, precedendo di soli 23 millesimi Lucas Blakeley su Aston Martin e Bari Boroumand su McLaren (+0.049), pilota che dopo aver disputato una sola gara l’anno scorso con Mercedes, sembra molto in forma in queste prime apparizioni. A seguire in quarta posizione troviamo Dani Moreno, con la prima delle Mercedes, mentre il campione in carica Jarno Opmeer si classifica in sesta posizione, facendo comunque segnare un tempo che registra un distacco inferiore al decimo (+0.097) dal tempo di Longuet. Tra i due Mercedes si piazza l’alfiere della Williams, Alvaro Carreton, che tiene su la scuderia vista la ventesima posizione del compagno di team Romanidis. Scorrendo la classifica troviamo i due piloti italiani che vedremo in pista in queste due prime gare, Daniele Haddad in settima posizione e il campione del mondo 2019 David Tonizza in ottava. Chiudono la top ten il veterano Daniel Bereznay con la McLaren e il rookie Sebastian Job con l’Alpha Tauri. Le vere sorprese di questa prima qualifica si sono però viste appena fuori dai primi 10, con diversi pezzi da novanta della vigilia eliminati in Q2: Marcel Kiefer con Red Bull in undicesima posizione, Donoso con la seconda Alpine in dodicesima, Leigh con Ferrari tredicesimo e l’attuale vice campione del mondo Rasmussen con la seconda Red Bull in quattordicesima posizione. Tuttavia sarebbe molto affrettato darli per fuori dai giochi nella prima gara visto che avranno scelta libera di gomma alla partenza e potrebbero farci divertire con strategie opposte a quelle dei primi 10. In quindicesima, sedicesima e diciassettesima posizione troviamo rispettivamente Tormala, Weigang e Thomè, un po’ a sorpresa se vogliamo vista la loro esperienza. Chiudono la classifica Thijmen Schutte, Van Erven e il già citato Romanidis.

Ma come detto oggi non si correrà solo in Bahrain, ma anche in Cina, motivo per cui si sono disputate le qualifiche anche sul tracciato di Shanghai che hanno incoronato Bari Boroumand Poleman già alla sua terza qualifica nell’ESports Series: qualifica perfetta per il pilota iraniano della McLaren che dopo aver risparmiato un set di gomme in Q1 riesce a mettere a segno un giro perfetto in Q3 di 1:29:843 che lo mette davanti a tutti per la gara di stasera.

Seconda e terza posizione per il duo della Red Bull che dimostra subito di essersi ripreso dopo la doppia eliminazione in Q2 avvenuta in Bahrain, con Kiefer (+0.061) davanti al compagno Rasmussen (+0.071). Insieme a Boroumand l’altro pilota che è riuscito ad ottenere ottimi piazzamenti in entrambe le qualifiche è Lucas Blakeley, che anche sul tracciato cinese si porta a casa un’ottima quarta posizione, con lo stesso tempo al millesimo di Rasmussen, ma fatto segnare dopo il pilota danese. Ma in casa Aston Martin non si festeggia solo per Blakeley, perchè anche il nostro connazionale Haddad, dopo la settima posizione della prima qualifica, si migliora ancor di più ottenendo la quinta posizione, a soli 97 millesimi dalla pole di Boroumand. A proposito di piloti che si sono riscattati tra la prima e la seconda qualifica troviamo oltre ai due della Red Bull, anche Donoso con Alpine in sesta posizione, Brandon Leigh in ottava con Ferrari e Tormala in decima con Alpha Tauri. Completano la top ten Josh Idowu con la seconda McLaren, che per questa gara sostituisce Bereznay, in settima posizione e Tonizza in nona (+0.197), che dopo aver concluso in testa il primo run della Q3, non è riuscito a trovare il giro vincente nel secondo per assicurarsi un piazzamento più elevato. Anche in Cina non sono mancate le emozioni in Q2 visto l’eliminazione di Dani Moreno che partirà undicesimo e del suo compagno in Mercedes Opmeer, che partirà addirittura quattordicesimo, ma che potrà optare per la strategia di partire con gomme più dure che tanti successi gli ha regalato nel 2020. Non male la qualifica per l’Alfa Romeo di Weigang che ottiene il dodicesimo tempo, davanti all’altra vettura italiana, l’Alpha Tauri di Sebastian Job. Questa stagione di ESports, lo abbiamo visto, si gioca sul filo dei centesimi, se non dei millesimi e anche solo un piccolo errore ti fa passare facilmente dal primo posto alle retrovie: chiedere per credere a Longuet che dalla Pole in Bahrain passa al quindicesimo posto in Cina e a Carreton che dalla quinta passa alla sedicesima con la sua Williams. Ancora una volta tra gli eliminati in Q1 troviamo tre piloti dei cinque eliminati in Bahrain: Romanidis diciassettesimo, Filip Prešnajder che prende il posto di Schutte in Alfa Romeo qui in Cina, e le due Haas di Van Erven e Thomè, che purtroppo per loro non hanno iniziato al meglio queste prime due qualifiche dell’anno.

Appuntamento stasera alle 20 e 30 sui canali Youtube e Twitch della Formula 1 per la diretta delle gare, che si prospettano molto divertenti e tirate proprio come sono state queste prime due qualifiche dell’anno e che vi racconteremo poi, come tutta questa stagione di F1 ESports!

Immagine in evidenza: ©McLaren Shadow Twitter Page

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone

Autore

Andrea Perlasca
Studente di Filosofia appassionato di motori, specialmente delle 4 ruote e dell'eSport.

Lascia un commento! on "F1 ESports | Longuet in Pole in Bahrain, Boroumand a Shanghai"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*