Formula 2 al via – 7 piloti da seguire

02 Luglio 2020 - 16:41
|

Andiamo a conoscere alcuni dei protagonisti della nuova stagione di Formula 2




Finalmente ci siamo! La Formula 1 tornerà questo weekend, con il Gran Premio d’Austria che aprirà la stagione 2020, dopo quattro mesi di attesa in più per via della pandemia da COVID-19. Insieme alla Formula 1, questo weekend torneranno anche Formula 2 e Formula 3 a supporto dell’evento principale come hanno sempre fatto nelle tappe europee della stagione.

La nuova stagione di Formula 2 vedrà alcune novità molto interessanti: su tutte le gomme da 18 pollici, che la Pirelli fornirà per la prima volta alle squadre della Formula 2 prima di implementarle in pianta stabile in Formula 1 con le nuove vetture. Inoltre, quest’anno i piloti in griglia saranno ben 22, con l’ingresso della Hitech GP, scuderia britannica da anni protagonista a livello di Formula 3 e che nel 2020 fa il suo esordio in Formula 2.

Nel 2019 il titolo è andato a Nyck De Vries, grande protagonista dell’intera stagione riuscendo a laurearsi Campione con un round d’anticipo, guadagnandosi così la chiamata della Mercedes in Formula E, precedendo in classifica Nicholas Latifi, atteso al debutto in Formula 1 con la Williams. La Entry List del campionato presenta molti voti nuovi rispetto alla passata stagione, e quest’anno il livello dei piloti in pista si prospetta molto alto. Ne abbiamo scelti sette da tenere d’occhio in questa stagione anomala, ma non per questo priva di spettacolo.

Dan Ticktum (#2, DAMS)

Il nome di Dan Ticktum risuona tra gli appassionati di motorsport da diversi anni, e non sempre (purtroppo) per i suoi risultati in pista. Reduce da un ottimo 2018 in Formula 3 European Championship che lo ha visto chiudere il campionato in seconda posizione, prima di vincere per la seconda volta il Gran Premio di Macao, nel 2019 Ticktum passa alla Super Formula con il Team Mugen dove però non ottiene buoni risultati, e dopo un’aggressione ad un membro del team Ticktum ha perso il posto sia nella squadra giapponese che nel Red Bull Junior Team, che lo ha supportato dal 2017. Per il 2020 Ticktum si è unito alla DAMS, scuderia vincitrice del titolo costruttori l’anno scorso, per rilanciare la sua carriera: il talento c’è sempre stato, se limita i colpi di testa ha ancora la possibilità di costruirsi un bel futuro già da quest’anno, con la Williams, che a Gennaio lo ha inserito nel suo programma di sviluppo, ad osservarlo con attenzione.

© FIA Formula 2 / Official Facebook Page

Guanyu Zhou (#3, UNI-Virtuosi)

Un po a sorpresa, nel 2019 il pilota cinese è stato il miglior rookie del campionato, con ottime prestazioni che l’hanno visto ottenere cinque podi e una pole position, terminando il campionato in settima posizione con 140 punti. Alla sua seconda stagione in Formula 2, sempre con UNI-Virtuosi, Zhou vivrà una stagione fondamentale per il suo futuro, con la consapevolezza di essere tra i papabili per un posto da titolare nella Renault per il 2021 insieme a Christian Lundgaard, anche lui membro della Renault Sport Academy e al debutto nel campionato con la ART Grand Prix: il dualismo con il suo “compagno” nel programma giovani Renault per una promozione potrebbe essere un’ottima motivazione con la quale scendere in pista.

Jehan Daruvala (#8, Carlin)

Jehan Daruvala è stato un pretendente al titolo nella scorsa stagione di Formula 3, lottando con i compagni di squadra alla Prema Robert Shwartzman e Marcus Armstrong fino alla fine, terminando poi in terza posizione per le sfortune avute nell’ultima gara a Sochi. L’indiano si è guadagnato l’ingresso nel Red Bull Junior Team e un ingaggio alla Carlin, con la scuderia inglese che con lui e il giapponese Yuki Tsunoda forma una coppia di piloti debuttante, entrambi provenienti dalla Formula 3 e appartenenti al Red Bull Junior Team. Daruvala ha fatto degli ottimi test invernali e prima di partire per l’Austria ha avuto la possibilità di girare a Silverstone con una vettura della Carlin del passato, insieme al test fatto da Lando Norris con una vecchia vettura di F3: Daruvala potrebbe rivelarsi un bell’outsider per le posizioni di vertice.

© FIA Formula 2 / Official Facebook Page

Jack Aitken (#9, Campos Racing)

Confermato in Campos in Formula 2, appiedato dalla Renault nel proprio programma giovani piloti. Nonostante un buon 2019, chiuso al quinto posto con tre vittorie e un totale di 160 punti, la Renault lo ha lasciato andare, con Aitken che è stato ingaggiato dalla Williams. Al terzo anno nella categoria l’inglese si candida come protagonista per il titolo, anche se la concorrenza non manca ed è pronta a tutto.

Louis Deletraz (#11, Charouz Racing System)

Lo svizzero è stato uno dei protagonisti durante il lockdown con le sue prestazioni nei Virtual GP, vincendo a Monaco e Baku. Tornando alle gare serie, durante l’ultima stagione in Formula 2 trascorsa alla Carlin Deletraz ha mostrato segni di miglioramento sul passo gara, ottenendo tre podi che gli sono valsi l’ottavo posto in campionato. Tornato alla Charouz Racing System dopo un buon 2018, Louis si è comportato molto bene sia nei test post-stagionali di Abu Dhabi che in quelli pre-stagionali in Bahrain, dove insieme al compagno di squadra rookie Pedro Piquet ha portato la scuderia ceca nelle prime posizioni, e vederlo costantemente tra i primi non ci sorprenderebbe affatto.

© FIA Formula 2 / Official Facebook Page

Mick Schumacher (#20, PREMA Team)

Volente o nolente, il figlio del grande Michael attira sempre su di sè molte attenzioni. Schumacher ha disputato un 2019 tutto sommato positivo, in cui ha imparato molto sul come guidare questa vettura di Formula 2: nonostante abbia concluso il campionato al 12° posto, si è tolto una grande soddisfazione con la vittoria nella Sprint Race in Ungheria e da lì in poi ha mostrato un’ottima velocità, fermato a volte da episodi sfortunati mentre era in un’ottima posizione di classifica. Le premesse per vedere una stagione nettamente migliore da parte sua ci sono tutte; quest’anno però Mick dovrà fare i conti con un compagno di squadra serio e molto promettente, che nonostante sarà all’esordio in Formula 2 vorrà sicuramente dire la sua.

© FIA Formula 2 / Official Facebook Page

Robert Shwartzman (#21, PREMA Team)

Nel 2020 la Prema avrà una coppia piloti interamente proveniente dalla Ferrari Driver Academy, ripetendo la scelta fatta nel 2017 con Charles Leclerc e Antonio Fuoco. Shwartzman e Prema si conoscono molto bene, in quella che è una collaborazione iniziata nel 2018 nel campionato di Formula 3 europea e proseguita nel 2019 con la vittoria del campionato della nuova Formula 3, con Shwartzman che si è dimostrato molto veloce e competitivo per tutta la stagione. Lui stesso ha dichiarato che per lui questa sarà una stagione molto difficile, ma siamo convinti che se ne avrà l’occasione darà del filo da torcere al suo compagno di squadra e non solo.

© FIA Formula 2 / Official Facebook Page

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © FIA Formula 2 / Official Facebook Page

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: