Toyota conferma il suo impegno in classe Hypercar

23 Febbraio 2020 - 10:29
|

Dopo l'abbandono di Aston Martin e l'indecisione di Peugeot, arrivano le conferme da parte di Toyota che continuerà a sviluppare la sua hypercar




Queste sono ore decisive per il futuro del Mondiale Endurance. Negli ultimi giorni, infatti, le varie case costruttrici che avevano aderito alla nuova classe Hypercar hanno avuto ripensamenti o indecisioni in merito.

Dapprima l’Aston Martin ha quasi accantonato definitivamente il progetto della Valkyrie, poi la Peugeot ha dichiarato la sua incertezza sul progetto che potrebbe virare da Hypercar a LMDh. C’è però chi ha meno dubbi e più sicurezze sulle prossime stagioni. Oltre alla Glickenhaus, che ha presentato pochi giorni fa la 007, ora anche Toyota dà conferme sul suo futuro.

Poche ore fa, la casa giapponese ha confermato che il suo piano di sviluppo della Hypercar, che farà il suo debutto a Silverstone il 5 settembre, proseguirà come pianificato. Nessun ripensamento, nessuna indecisione per il costruttore nipponico, che resta quindi l’unico sicuro di prendere il via alla prossima stagione del FIA WEC.

Stando a quanto dichiarato da Pascal Vasselon, direttore tecnico di Toyota GAZOO Racing, la pubblicazione definitiva del regolamento LMDh non influirà sui piani del team. Questo perché sarebbe troppo tardi per loro effettuare cambiamenti in corsa, con la nuova stagione che inizierebbe appena sei mesi dopo.

Inoltre Toyota ha dichiarato di non essere assolutamente interessata ad acquistare una vettura LMP2 e inserire un motore ibrido (LMDh).

Allo stato attuale, quindi, al via della prossima stagione ci sarebbero (condizionale d’obbligo dati i continui cambiamenti) la qui citata Toyota, oltre a Glickenhaus e ByKolles.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Toyota GAZOO Racing

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: