René Rast tre volte campione del DTM

08 Novembre 2020 - 20:03
|

Con la vittoria di Gara 2 ad Hockenheim il tedesco ottiene il suo terzo titolo in quattro anni




Un secondo posto poteva bastargli, ma ha voluto chiudere i conti con una dominante vittoria in Gara 2. Hockenheim, per la terza volta in quattro anni, vede René Rast laurearsi campione del DTM. Un domenica perfetta per il tedesco dell’Audi con un pregevole hat-trick tra pole, giro veloce e vittoria. Una prova di forza importante per Rast che, in meno di un mese, è passato dall’essere quasi fuori dalla lotta per il titolo a diventare il campione 2020 del DTM. A fare la differenza sono state le quattro vittorie consecutive nelle due settimane a Zolder. Questo filotto di successi gli ha permesso di balzare in testa al campionato prima di questo round finale.

Esce sconfitto dalla lotta Nico Muller, a lungo in testa al campionato durante tutta la stagione. Lo svizzero ci ha provato fino alla fine, ma si è dovuto accontentare del 2° posto in gara e in campionato dietro Rast. Muller ha mostrato grandi passi avanti rispetto al recente passato, dimostrando una maturità e una velocità finora poco espresse. Le sei vittorie stagionali non sono bastate per il titolo, ma sicuramente nei prossimi anni sarà uno dei piloti da battere.

Come ieri, il podio odierno è stato completato da Jamie Green. L’inglese, veterano della categoria, ha avuto una stagione molto difficile, ma i due podi di questo fine settimana gli hanno ridato morale. Soprattutto in vista delle novità che ci saranno nel DTM a partire dalla prossima stagione con le vetture GT3. 4° l’altro veterano Rockenfeller, con Frijns, grande deluso di questo 2020, 5°. Aberdein col suo 7° posto è la migliore delle BMW.

Cronaca della gara

Al via Rockenfeller brucia Rast e alla NordKurve è già in testa. Poco dietro anche Muller riesce a fare lo stesso con Green salendo 3°, mentre Duval perde due posizioni. Dopo tre giri, però, la leadership di “Rocky” termina con l’assalto riuscito da parte di Rast, che torna al comando. Nelle retrovie si assiste a un duro duello tra Kubica e Van der Linde, col polacco che finisce ampiamente fuori pista senza conseguenze. Davanti, intanto, Rockenfeller perde un’altra posizione a vantaggio di Muller, con lo svizzero che sale al 2° posto alla rincorsa di Rast. Mentre Frijns riesce a risalire in Top 5 col sorpasso su Aberdein, inizia il valzer dei pit-stop.

Le soste rimescolano le carte, con Muller che vola al comando davanti a Rast. Ma il tedesco, effettuando la sosta più tardi rispetto allo svizzero, ha gomme più fresche del suo rivale. Ed infatti, sette giri dopo la sua sosta, Rast riesce a riportarsi addosso a Muller e a passarlo agevolmente al tornantino. Da questo momento in poi il tedesco sarà imprendibile e inizierà la sua gloriosa cavalcata verso il terzo titolo in DTM. Con le prime due posizioni congelate, la lotta principale in pista è per il terzo posto sul podio. La contesa a tre fra Rockenfeller, Frijns e Green viene vinta dal pilota inglese, che riesce a conquistare il podio a tre giri dalla fine ai danni del tedesco.

L’arrivo e la gioia di René Rast subito dopo il traguardo

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Audi Sport | Twitter Page

Non ci sono commenti