Jack Miller è il più veloce in una FP2 condizionata dal maltempo

14 Agosto 2020 - 15:32
|
GP Austria 2020

La pioggia ha condizionato di gran lunga la FP2, con l'australiano davanti a tutti




La tanto temuta pioggia è arrivata puntuale sul circuito del Red Bull Ring condizionando prepotentemente la FP2 della MotoGP, con i piloti che sono rimasti praticamente inattivi per parecchi minuti in questo turno. In pochi hanno realizzato dei tempi cronometrati nella prima parte della sessione, aspettando un miglioramento delle condizioni climatiche che è puntualmente arrivato verso gli ultimi dieci minuti del turno.

Il più veloce è stato Jack Miller, che ancora una volta si conferma super competitivo in queste condizioni di misto; l’australiano della Ducati Pramac ha più volte realizzato la miglior prestazione nel finale del turno, ottenendo alla fine un 1:26.475 come suo miglior tempo. Alle spalle di Miller troviamo le due KTM Tech3 con Iker Lecuona in seconda posizione davanti a Miguel Oliveira, staccati rispettivamente di 7 e 9 decimi dall’australiano.

Quarto posto per Alex Rins, anche lui staccato di 9 decimi dalla vetta capace di precedere Johann Zarco e Joan Mir, uno dei pochissimi ad aver assaporato la pista in condizioni miste con la pioggia che ancora batteva sul circuito. Trova spazio in Top10 anche Alex Marquez, settimo con la Honda HRC davanti alle Yamaha ufficiali di Maverick Vinales e Valentino Rossi, nono a un secondo e mezzo di ritardo dalla vetta, con Stefan Bradl a chiudere la Top-10 in decima posizione.

Nella classifica dei tempi troviamo tre piloti che non sono entrati nel 107%, ovvero Andrea Dovizioso e i due piloti Aprilia Bradley Smith e Aleix Espargaro, mentre i due piloti ufficiali KTM Brad Binder e Pol Espargaro non hanno nessun tempo cronometrato.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © motogp.com

Non ci sono commenti