F3 | David Beckmann vince sotto la Safety Car, sfortunato Bent Viscaal

19 Luglio 2020 - 10:40
|
GP Ungheria 2020

Seconda posizione per il leader del campionato Oscar Piastri, Hauger sul podio per Hitech Grand Prix. Solo 17° Bent VIscaal con due penalità.




Dopo la gara partita sul bagnato di ieri mattina vinta da un dominante Théo Pourchaire su ART Grand Prix, i piloti della Formula 3 sono pronti a ritornare in pista. A causa dell’inversione di griglia sarà David Beckmann, affiancato da Clement Novalak in prima fila. In seguito ai contatti di ieri con Liam Lawson, Logan Sargeant è stato penalizzato, arrivando di fatto al 6° posto. Le condizioni per la gara di oggi sono bagnate, quindi tutti i piloti partiranno con le gomme da bagnato.

Ottima partenza per Beckmann, che viene seguito a ruota da Dennis Hauger. Perde una posizione Novalak, quarto posto per Sargeant. Lo stesso Hauger si prende la testa della corsa in curva 2 al secondo giro. Nel frattempo da segnalare la buona partenza di Oscar Piastri, da 9° a 7°. Uno degli osservati speciali di questa gara è di sicuro Alexander Smolyar, autore della pole position sul bagnato due giorni fa. Al termine del secondo giro il pilota russo si trova già in quindicesima posizione. Ottima partenza anche per Liam Lawson, partito dal fondo dopo il ritiro di ieri, ora 13°. Il vincitore della gara di ieri Pourchaire si trova ancora al 10° posto dopo essere stato coinvolto in alcuni contatti a centro gruppo nelle prime tornate. Sfortunato il povero Igor Fraga, coinvolto in un contatto con Bent Viscaal, che costringe il brasiliano al ritiro.

Intanto Beckmann sembra aver preso ritmo, tornando sulla coda del leader Hauger. Altro ritiro per Liam Lawson, che continua il suo brutto periodo dopo i due ritiri in Stiria e in Ungheria proprio ieri, arrivando a tre ritiri consecutivi. Il neozelandese parcheggia la propria Hitech Grand Prix all’uscita di curva 1. Questo causa l’uscita della Safety Car.

Nella ripartenza Viscaal scavalca sia Verschoor che Sargeant, superando poi anche Novalak nel corso di un solo giro. Bent Viscaal viene penalizzato di 5 secondi per aver causato il ritiro di Fraga. Oscar Piastri continua a recuperare posizioni, al momento al 5° posto dopo essere partito dalla quinta casella. Al momento Viscaal sembra guidare sull’asciutto, supera Beckmann con facilità e si mette alla caccia di Hauger. È solo questione di tempo per il pilota MP Motorsport, che supera anche Hauger ed ora spinge per cercare di mettere tra sé e gli inseguitori i 5 secondi inflitti. Altro ritiro per Frederik Vesti, dopo lo sfortunato contatto di ieri.

I problemi per Viscaal non finiscono qui: altra investigazione per lui a seguito di un sorpasso illecito sul pilota Prema Sargeant. Piccolo contatto tra Beckmann ed Hauger, con il pilota Trident che si prende la virtuale seconda posizione. Anche Oscar Piastri beffa Hauger, al momento in difficoltà. Il leader del campionato si porta così sul podio. Continua la rimonta furiosa di Smolyar, ora 8° dietro all’opaco compagno Pourchaire. Piastri fa segnare il giro veloce, togliendolo così a Viscaal. Altro giro veloce per Piastri, mentre viene inflitta la seconda penalità della gara a Viscaal, altri 5 secondi, che diventano 10 in totale.

Costretto al ritiro Federico Malvestiti, che fa uscire la seconda Safety Car di giornata, rendendo così vani tutti gli sforzi di Viscaal, attualmente fuori dai punti.

La gara finisce sotto il regime di Safety Car con la vittoria di David Beckmann, sul podio anche Oscar Piastri e Dennis Hauger. Quarto posto per Sargeant, poi Verschoor, 6° Pourchaire seguito da Smolyar. Chiudono la top 10 Fernandez, Fittipaldi ed Alexander Peroni. Chiude solo 17° Bent Viscaal, autore comunque di una gara superlativa.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: ©tridentmotorsport.com

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: