Virtual GP | Alex Marquez e Matteo Ferrari vincono a Misano

17 Maggio 2020 - 16:09
|
GP San Marino e Riviera di Rimini 2020

Lo spagnolo vince all'ultima curva contro il fratello, mentre in MotoE il campione del Mondo in carica domina in terra romagnola.




Dopo la tappa spagnola a Jerez, i piloti del circus del motomondiale si spostano a Misano, per il quarto appuntamento del Virtual GP. Alex Marquez ha vinto la prima gara al Mugello, Bagnaia al Red Bull Ring e Maverick Viñales ha vinto in Spagna, a Jerez.

In partenza, come al solito, il caos regna sovrano. Alla variante del parco cade Viñales, mentre il poleman Quartararo prende il largo. Seguono il francese i due piloti HRC, con Alex davanti a Marc Marquez. Valentino Rossi passa Mir per il quarto posto. Al terzo giro “El Diablo” cade alla Quercia, scavalcato dal rookie della Honda. Nel frattempo Maverick Viñales recupera, ora 7° dopo aver passato la miglior Ducati di Tito Rabat. Ottimo debutto finora per Lorenzo Savadori, tester Aprilia, al momento 6° ed alla caccia di Joan Mir per la top 5.

Al settimo giro nella bagarre tra Alex Marquez e Fabio Quartararo i due cadono in curva 6, regalando la prima posizione al #93 a soli due giri dalla fine. Al penultimo giro nel tentativo disperato di recuperare Quartararo firma il giro veloce, avvicinandosi pericolosamente ai due spagnoli. Nella curva del carro cade il francese del team Petronas e Valentino Rossi, che passa indenne, arriva terzo. All’ultima curva Alex infila il fratello Marc per vincere il suo secondo Virtual GP. Quartararo chiude 4°, seguito da Joan Mir e Maverick Viñales. Settimo posto per Bagnaia, caduto nei primi giri, Nakagami chiude 8° davanti a Savadori. Tito Rabat chiude 10°, seguito da Michele Pirro 11°.

MotoE (a cura di Marco Colletta)

La gara parte con la pole position di Matteo Ferrari, vincitore a Misano nella prima stagione MotoE. Il campione del mondo ha sferrato l’attacco all’ultimo momento conquistando il primo posto con soli 8 millesimi di vantaggio su Jordi Torres.
Una partenza regolare per Ferrari e Granado che occupano così le prime due posizioni, mentre sul retro un maxi incidente in curva 1 ha creato il caos. Gara abbastanza regolare nelle posizioni di testa con Xavier Simeon unico protagonista, anche se in negativo, dato le posizioni perse su Casadei e Aegerter.

A metà gara la sfida per il podio tra Medina e Casadei ha visto la caduta del secondo, scivolato al quinto posto. Ultimo giro con del rischio per Ferrari che cade a poche curve dal traguardo. I suoi otto secondi di vantaggio gli hanno permesso di chiudere con quasi 4 secondi di gap su Granado secondo. Terzo posto a dieci secondi dal vincitore c’è Casadei.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: ©motogp.com

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: