Young Driver of the Week – Igor Fraga

22 Ottobre 2019 - 17:23
|




Bentornati in questo nuovo appuntamento con il Young Driver of the Week, la nostra rubrica settimanale sul mondo delle Feeder Series alla scoperta dei protagonisti del motorsport di domani.

Nell’ultimo fine settimana sono terminati i campionati di Formula Regional European Championship e di Formula 4 italiana sul circuito di Monza che ha ospitato il round finale dei due campionati organizzati da ACI Sport. Con i discorsi per il titolo chiusi in entrambe le serie, oggi poniamo la nostra attenzione su Igor Fraga, autentica rivelazione della Formula Regional: è lui il nostro Young Driver of the Week!

Igor Fraga si è letteralmente preso la scena nel round finale di Monza, aggiudicandosi le prime due gare del weekend e chiudendo al terzo posto in Gara3, l’ultima del campionato, alle spalle del campione Frederik Vesti e di David Schumacher. Fraga è stato fenomenale nelle due vittorie ottenute entrambe sul bagnato comandando dall’inizio alla fine in entrambe le gare, resistendo a Vesti in Gara1, e vincendo in solitaria Gara2 mentre alle sue spalle si è scatenata una gran bagarre tra Raul Guzman, Vesti ed Enzo Fittipaldi, conclusa in questo ordine con Guzman secondo attardato di ben 13 secondi dal suo compagno di squadra. In Gara3 Vesti conclude il suo campionato trionfale vincendo Gara3 davanti a Fittipaldi e allo stesso Fraga, che con questo incredibile weekend conclusivo chiude il campionato al terzo posto con 300 punti, alle spalle solamente dei due piloti della Prema Vesti, campione con 467 punti totali, e Fittipaldi, secondo a quota 336.

Igor Fraga quest’anno si è affermato in questo campionato ottenendo 4 pole position, 3 giri veloci, 4 vittorie e 11 podi totali, facendo molto meglio di piloti che avevano molta più esperienza di lui in monoposto. Negli anni precedenti Fraga non ha maturato molta esperienza in pista, ma si è affermato nel mondo degli eSports, vincendo anche il primo Campionato Mondiale di Gran Turismo nel 2018, dopo aver partecipato nel Campionato eSport Series della Formula 1 nel 2017 tenutosi ad Abu Dhabi. Vera e propria superstar nel mondo degli eSport, il pilota brasiliano ha dimostrato di poter essere molto competitivo anche in monoposto, mostrando che dal virtuale c’è possibilità di emergere anche nel mondo reale, conquistando anche una chiamata per i test post-stagionali della Formula 3 che si stanno tenendo ora a Valencia.

© Igor Fraga / Official Twitter Page

Oltre alla Formula Regional European Championship, a Monza si è conclusa anche la stagione della Formula 4 italiana, ancora una volta nel segno di Dennis Hauger, che anche nel round finale ha fatto piazza pulita vincendo tutte le tre gare in programma. Il neo campione in Gara1 ha resistito agli attacchi di Michal Belov in Gara1 con il russo che l’ha sempre tenuto sotto pressione prima di terminare in seconda posizione davanti ad Oliver Rasmussen, terzo dopo aver prevalso nel duello con William Alatalo e Joshua Duerksen. Hauger si è poi ripetuto anche in Gara2 ancora una volta dominando nei confronti di Belov con Paul Aron a completare il podio dopo aver vinto la classifica dedicata ai rookie dopo Gara1 nella quale ha chiuso in sesta posizione. In Gara3 il norvegese del Red Bull Junior Team ha avuto a che fare con il suo “compagno di squadra” nel Junior Team Jonny Edgar, autore della pole position e in testa alla gara nella prima metà, prima che Hauger prendesse il comando a 4:30 dalla fine, con Edgar che ha perso poi terreno finendo per essere coinvolto in un contatto con Alatalo che è finito in testacoda; Edgar è riuscito a continuare chiudendo poi in nona posizione. Hauger ha completato il suo weekend vincendo la 12° gara nel campionato italiano precedendo Paul Aron e Roman Stanek, con Petecof che nonostante esser finito sopra Duerksen in un incidente alla prima variante in cui sono stati coinvolti anche Lorenzo Ferrari e Alessandro Famularo, è riuscito a chiudere il campionato in seconda posizione davanti ad Aron. Hauger chiude il campionato italiano con 369 punti contro i 233 del brasiliano della Ferrari Driver Academy, che a inizio anno partiva con i favori del pronostico e che dopo un buon inizio nei primi tre round non è più riuscito a vincere favorendo il ritorno di Hauger, autore a sua volta di un 2019 fenomenale tra il campionato italiano e quello tedesco, in cui si è arreso a Theo Porchaire solo nel finale per la vittoria del titolo.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Igor Fraga / Official Twitter Page

Non ci sono commenti