Young Driver of the Week #2 – Franco Colapinto

14 Luglio 2020 - 18:35
|




Benvenuti in questa nuovo appuntamento con il Young Driver of the Week, la nostra finestra settimanale sulle giovani promesse del motorsport che cercano di farsi spazio per poi raggiungere le vette di questa disciplina.

Nell’ultimo weekend c’è stata più attività rispetto alla settimana precedente, visto che oltre a Formula 2 e Formula 3, impegnate per la seconda volta al Red Bull Ring, ha aperto i battenti anche la Formula Renault Eurocup con il primo appuntamento stagionale disputato a Monza, che ha aperto la 50° stagione della serie che nella sua storia ha visto passare molti piloti che poi si sono affermati ad alti livelli. Ed è proprio da questo campionato che andiamo a prendere il nostro uomo copertina, che ha il nome di Franco Colapinto: è lui il nostro Young Driver of the week!

Franco Colapinto si è presentato al primo appuntamento stagionale dopo esser stato ufficializzato nella MP Motorsport solamente lunedì scorso, rendendosi poi subito competitivo nei test collettivi svolti in settimana prima delle gare. Nel weekend il pilota argentino conquista subito Gara1 sfruttando come meglio non poteva una ripartenza dopo una Safety Car andando a superare Alex Quinn per poi mantenere la testa della corsa per tutta la seconda metà di gara; nulla da fare per Quinn, che non riuscirà a rispondere al suo avversario chiudendo la gara al secondo posto dopo esser partito dalla pole position. Colapinto è stato anche fortunato a rimanere illeso da un contatto con Victor Martins dopo una ripartenza, con il francese ad avere la peggio e perdere diverse posizioni prima di chiudere la gara in solamente al 10° posto Il podio di Gara1 è completato dal brasiliano Caio Collet, terzo dopo il contatto che ha visto Martins uscire dalla lotta per il podio. Collet riuscirà a fare meglio il giorno seguente andando a vincere Gara2, ottenendo la sua prima vittoria nella Formula Renault Eurocup dopo una serrata bagarre con Martins e Colapinto, che hanno chiuso nell’ordine sul podio, con Martins che si riscatta dopo una Gara1 da dimenticare e Colapinto ancora una volta protagonista con il secondo podio in due gare.

Collet e Colapinto lasciano Monza appaiati in testa alla classifica del campionato con 40 punti ciascuno grazie ai risultati identici ottenuti dai due, con una vittoria e un terzo posto nelle due gare disputate. Tra i due ho preferito dare la copertina proprio a Colapinto anche per quanto detto in precedenza, ovvero del fatto che è stato annunciato come pilota titolare nella serie a soli 4 giorni dalla prima gara del campionato che poi ha vinto. mostrando un’ottima velocità unita ad una guida molto aggressiva e talvolta al limite. Colapinto nel 2019 ha vinto il campionato di Formula 4 spagnola con 325 punti, frutto di 11 vittorie, 14 pole position, 10 podi e giri veloci, e oltre a questa rassegna iridata ha partecipato a due round della stessa Formula Renault Eurocup, prendendone le misure prima dell’approdo a tempo pieno di quest’anno. A inizio 2020 Colapinto ha preso parte alla Toyota Racing Series in Nuova Zelanda chiudendo il campionato in terza posizione con 315 punti alle spalle di Igor Fraga e Liam Lawson, due piloti molto più esperti di lui con questo tipo di vetture e attualmente entrambi impegnati in Formula 3. Con questo avvio di campionato, Colapinto si è costruito un’ottima base di partenza per tentare l’assalto al titolo della serie: come si comporterà il 17enne argentino?

© Renault Sport Series/ Official Twitter Page

Oltre alla Formula Renault Eurocup sono andare in scena anche la Formula 2 e la Formula 3, entrambe impegnate con il secondo round al Red Bull Ring ed entrambe hanno dovuto fare i conti con la pioggia del sabato, che ha caratterizzato le prime gare di entrambe le categorie. In Formula 2 la vittorie della Feature Race è andata a Robert Shwartzman, al suo primo successo al debutto nella serie grazie ad’ottima seconda parte di gara, aiutato anche dal tardivo pit-stop di Yuki Tsunoda, autentico dominatore della corsa ma rientrato tardi per il cambio gomme per un guasto alla radio che gli ha impedito di sentire la chiamata dai box in tempo. Terzo posto per Guanyu Zhou, capace di regolare in volata Mick Schumacher per ottenere il suo primo podio stagionale.

Nella Sprint Race il grande protagonista è stato Christian Lundgaard, capace di vincere la sua prima gara in Formula 2; dopo aver subito superato Dan Ticktum a inizio gara, il danese della ART Grand Prix ha impresso il suo ritmo fino alla bandiera a scacchi. Ticktum non è riuscito a replicare e si è dovuto accontentare della seconda posizione davanti a Marcus Armstrong, che consente alla ART Grand Prix di piazzare entrambe le sue monoposto sul podio. Nonostante il ritiro nella gara domenicale, Shwartzman lascia l’Austria da leader del campionato con 48 punti, davanti a Callum Ilott e Lundgaard pari a 43 punti. Quarta posizione per Ticktum con 36 lunghezze mentre Armstrong è quinto a quota 34. Sta venendo fuori un campionato super!

In Formula 3 Frederik Vesti ha dominato la Gara1 disputata al sabato prima che la corsa venisse sospesa per la troppa pioggia caduta sul circuito austriaco, che ha costretto la Direzione Gara ad assegnare metà punteggio perché i due terzi di gara non erano stati raggiunti. Il pilota della Prema è stato bravissimo a difendere la testa della corsa nonostante la pressione costante di Lirim Zendeli, arrivato in seconda posizione. Completa il podio David Beckmann, terzo dopo aver perso la seconda posizione al via a favore del suo connazionale tedesco e compagno di squadra alla Trident.

Nella Gara2 l’inversione di griglia ha regalato nuovi protagonisti e un finale di gara incredibile, caratterizzato dall’incidente tra Jake Hughes e Liam Lawson avvenuto a tre giri dal termine mentre erano in lotta per la testa della gara! Tra i due litiganti il terzo gode, che in questo caso ha il nome di Theo Pourchaire, 16enne pilota francese della ART Grand Prix all’esordio in Formula 3. Sul traguardo Pourchaire ha preceduto Logan Sargeant e David Beckmann, l’unico sin qui in Formula 3 ad andare sul podio in entrambe le gare di un weekend con i due terzi posti ottenuti nello scorso round. Anche in Formula 3 la classifica del campionato è molto interessante, con Oscar Piastri (quarto e quinto nelle due gare) al comando con 44 punti davanti a Vesti che segue con 37.5 e Sargeant a quota 34. Dietro il terzetto Prema si vede Beckmann con 31.5 punti davanti a Richard Verschoor (settimo e quarto) a quota 27, Zendeli a 26 e Lawson a quota 25.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © MP Motorsport / Official Twitter Page

Non ci sono commenti