Yamaha Petronas, Quartararo: “Sono sorpreso dal mio giro”; Morbidelli: “Non sono ancora al 100%”

19 Settembre 2020 - 20:27
|
GP Emilia Romagna e Riviera di Rimini 2020

Un'altra prima fila per Fabio, mentre un un Franco con ancora problemi allo stomaco si qualifica 8° per la seconda di Misano




Il team Petronas è pronto a tornare sul podio dopo le buone qualifiche del GP Emilia Romagna di Misano. Dopo aver faticato molto la scorsa settimana, Fabio Quartararo torna in prima fila, facendo segnare il secondo tempo di qualifica in 1:31.222. Il francese spera quindi di rimediare allo zero rimediato domenica scorsa per rilanciarsi in campionato. Dall’altra parte Franco Morbidelli non si sente ancora molto bene ed oggi si è dovuto accontentare dell’ottavo posto in griglia (1:31.566). Entrambi i piloti Petronas i aspettano una grande lotta per le posizioni da podio.

“E’ stata una qualifica dura, non mi sentivo molto bene con la moto.”, ha commentato Quartararo. “Sono rimasto sorpreso dal mio giro, era buono nonostante avessi fatto un errore in curva 14. Abbiamo provato diverse cose in FP4 ed è stato un po difficile, ma abbiamo mostrato che siamo forti. Sono contento di ritornare in prima fila, era il nostro obiettivo e anche il nostro passo è buono. Domani ci saranno 7/8 piloti che lotteranno per la vittoria, quindi sarà importante azzeccare la partenza, in cui ho fatto pratica per tutto il week-end. Sarà una gara divertente, spero di poter portare a casa un buon risultato”.

“Oggi non è andata male.”, afferma Morbidelli. “Mi sento meglio di ieri, ma non ero al 100% per entrambe le sessioni odierne. In qualifica mi sentivo come se non avessi le energie per attaccare come volevo, ma ho provato a riposare per essere più preparato per la gara. Il passo non sembra male, ma dobbiamo ancora decidere quali gomme usare. Penso che la gara di domani sarà più faticosa rispetto a quella di settimana scorsa, sono stato malato, ho saltato un giorno di test e non mi sento ancora a posto. Il gap tra i piloti è molto vicino, penso sarà una gara combattuta”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © motogp.com

Non ci sono commenti