Anteprima 24 ore di Daytona: Info, Orari e Statistiche

23 Gennaio 2020 - 8:48
|

Il prossimo fine settimana scatta il primo appuntamento con la stagione IMSA sullo storico tracciato di Daytona




La stagione 2020 del campionato statunitense IMSA sta per prendere il via sullo storico tracciato di Daytona, dove scatterà l’edizione numero 53 della maratona in Florida. Il parco partenti è leggermente più ridotto rispetto alle passate annate e prevede la presenza di una quarantina di equipaggi, ma la qualità non mancherà assolutamente. Come al solito saranno presenti quattro categorie, ovvero i Daytona Prototype, le LMP2, le GT Le Mans e le GT Daytona.

Dall’introduzione della classe regina avvenuta nel 2017 si è sempre assistito ad un netto dominio delle Cadillac, le quali hanno portato a casa gli ultimi tre appuntamenti di questo evento. Lo scorso anno e tre anni fa si è imposta la #10 del Wayne Taylor Racing, con Jordan Taylor, Fernando Alonso, Kamui Kobayashi e Renger van der Zande che hanno primeggiato sotto il diluvio nel 2019. Nel 2017 l’equipaggio era ben diverso, con Taylor affiancato dal fratello Ricky, da Jeff Gordon e dal nostro Max Angelelli. Nel 2018 ancora festa Cadillac, con Barbosa-Albuquerque-Fittipaldi a farla da padrone con il team Mustang Sampling Racing. Nelle categorie GT alla Ferrari è sempre sfuggito per un nulla il successo, con il team Risi Competizione che lo scorso anno si è dovuto arrendere alla BMW e due stagioni or sono alle Ford. Grandi soddisfazioni per Lamborghini con la Huracan in GT Daytona, visto che sia nel 2018 che nel 2019 ha trionfato il nostro Mirko Bortolotti sulla vettura del team Grasser.

Andando a studiare quello che è il layout del tracciato di Daytona è piuttosto caratteristico, in quanto ovviamente non si corre sulla parte ovale nella sua totalità, ma se ne sfrutta comunque una buona parte. Il rettilineo di partenza è infatti in realtà un banking verso sinistra che conduce alla difficile prima staccata in contropendenza. Da lì si entra proprio nella parte denominata ”Road Course”, dove si alternano brevi accelerazioni a dure frenate. Questo è il tratto più guidato della durata di quasi un minuto, per poi raccordarsi alla parte dell’ovale, che si differenzia dalle gare Nascar soltanto per una velocissima chicane introdotta sul secondo rettilineo.

Per quanto riguarda l’inizio delle ostilità l’appuntamento è fissato per il pomeriggio odierno, con le prime prove libere che scatteranno alle 16:05 ora italiana. Dalle 22 in poi si parte con le qualifiche, con le GTD che saranno le prime a scendere in pista seguite dalle GTLM e dai prototipi. Si gira anche il venerdì con le ultime sessioni di libere, utili a mettere a punto le vetture in vista della maratona. La gara scatta alle 19:35 ora italiana e sarà possibile seguirla in diretta integrale su IMSA.tv in maniera totalmente gratuita.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: ©

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: