Red Bull ingaggia Ben Hodgkinson per il nuovo reparto motori

A Milton Keynes iniziano a reclutare gli uomini per il nascente reparto motori

Come già sappiamo da tempo, Honda lascerà al termine della stagione 2021 la F1 e Red Bull ha deciso di non voler acquistare motori da altre scuderie, ma piuttosto di mettersi in gioco e produrre un proprio propulsore, prima sfruttando la tecnologia Honda fino al 2024, per poi produrre un proprio motore dal 2025. Per fare ciò, la scuderia di Milton Keynes, ha deciso di ingaggiare Ben Hodgkinson come direttore tecnico del reparto motori, che ha alle spalle quasi 20 anni di esperienza con Mercedes come capo dell’ingegneria meccanica nella divisione motori. La data di inizio deve ancora essere comunicata in quanto prima Ben Hodgkinson dovrà adempiere al contratto in essere con Mercedes, ma appena inizierà il lavoro con Red Bull, il suo focus sarà sul motore del 2025.

Christian Horner non ha nascosto il suo entusiasmo per questa nuova fase che la scuderia si appresta ad affrontare:

“Siamo lieti di dare il benvenuto a Ben in Red Bull Powertrains come direttore tecnico. Arriva a questo progetto estremamente eccitante come un comprovato vincitore di gara e come un innovatore in grado di guidare un team di ingegneri altamente qualificati che la pensano allo stesso modo. Quando la Red Bull ha annunciato la creazione di Red Bull Powertrains, stava anche annunciando una nuova fase dell’ambizione della società in Formula 1: portare in casa ogni aspetto del design automobilistico e mettere il nostro destino nelle nostre mani. La massima espressione di ciò è lo sviluppo di un propulsore Red Bull per soddisfare la prossima generazione di regolamenti sui motori di Formula 1. La nomina di Ben segnala il nostro intento a lungo termine e sosterremo lui e il suo team con ogni risorsa disponibile necessaria per avere successo”

Christian Horner, Team manager Red Bull Racing

Lo stesso Ben Hodgkinson si dimostra attratto da questa nuova sfida e pronto a mettersi in gioco in questo nuovo progetto:

“Sono estremamente entusiasta di unirmi a Red Bull Powertrains come Direttore tecnico. Non è stato facile decidere di lasciare HPP dopo quasi 20 anni, ma l’opportunità di intraprendere un progetto così ampio e importante è un grande onore. La Red Bull è un giocatore serio in Formula 1 ed è stata la nostra più grande rivale nell’era ibrida, quindi non vedo l’ora di vedere cosa possiamo ottenere insieme in questa nuova fase del viaggio dell’azienda”

Ben Hodgkinson

Con l’ingaggio dell’ingegnere scuola Mercedes, la Red Bull dimostra tutta la sua volontà di un impegno importante sul lungo periodo, con la volontà di cercare di aprire un nuovo ciclo vincente come quello tra il 2010 e il 2013, interrotto proprio da Mercedes, che più di tutte le altre case aveva costruito il miglior motore turbo-ibrido.

Immagine in evidenza: ©Red Bull Racing Honda Twitter Page

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone

Autore

Andrea Perlasca
Studente di Filosofia appassionato di motori, specialmente delle 4 ruote e dell'eSport.

Lascia un commento! on "Red Bull ingaggia Ben Hodgkinson per il nuovo reparto motori"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*