Red Bull | Verstappen: “Mi sento forte con la gomma dura”, Albon: “Andava tutto bene fino all’ultimo giro”

08 Agosto 2020 - 21:28
|
GP 70° Anniversario

Le dichiarazioni dei piloti della Red Bull dopo le qualifiche del Gran Premio del 70° Anniversario




Le qualifiche del Gran Premio del 70° Anniversario sono state soddisfacenti in casa Red Bull, con Max Verstappen che ha ottenuto il quarto tempo, mentre Alexander Albon ha chiuso la giornata in nona posizione.

Verstappen ha chiuso le qualifiche a poco più di un secondo dal miglior tempo di Valtteri Bottas, realizzando nel Q3 un 1:26.176 come miglior tempo che lo pone in quarta posizione sulla griglia di partenza nella gara di domani, alle spalle del rientrante Nico Hulkenberg sulla Racing Point.

L’olandese però domani partirà con la gomma più dura, avendo superato il taglio dal Q2 al Q3 con le gomme munite di banda bianca, a differenza di quanto fatto dagli altri piloti della Top10. Queste le sue parole sulla qualifica e su ciò che si aspetta in gara: “Partire dalla quarta posizione ovviamente non è perfetto, ma le vetture davanti hanno fatto un buon lavoro e la Q3 è stata piuttosto complicata perché il vento è cambiato e ci ha sbilanciati un po’. Mi sentivo forte nell’usare la gomma dura per l’inizio della gara, dato che siamo già su mescole più morbide questo fine settimana e la media era la morbida della scorsa settimana, il che non è stato eccezionale in gara e con temperature più calde questo fine settimana mi piace questa opzione. Era solo questione di arrivare alla Q3 con la gomma dura, cosa che abbiamo fatto. Non so cosa ci darà domani la partenza con la gomma dura e dipende dal primo giro e dalle Safety Car ma spero che possa essere positivo e diverso da tutti gli altri nella top ten. Domani sarà comunque una gara lunga e il nostro ritmo di gara è normalmente più competitivo; semplicemente non abbiamo la modalità qualifica che ha la Mercedes. Spero di avere una partenza pulita e da lì in poi penso che possiamo ancora fare una buona gara. L’obiettivo deve essere ancora salire sul podio. Sono anche contento per Nico che ha l’opportunità di mostrare il suo passo”.

Più indietro Alexander Albon, solo nono in classifica con il tempo di 1:26.699, ad oltre mezzo secondo dal suo compagno di squadra. Il pilota thailandese ha commentato così la sua giornata: “Mi sentivo a mio agio e tutto andava bene fino all’ultimo run in Q3, quando siamo passati dalle medie alle morbide e ho sperimentato un bilanciamento della macchina molto diverso. Mi sentivo bene con la macchina ed ero ottimista nell’ultimo giro ma è cambiato tutto completamente, forse anche con il vento, e ovviamente non sono contento della nona posizione. Alcune squadre sono riuscite a far funzionare la gomma morbida e oggi abbiamo faticato con essa, quindi dobbiamo capire perché. So che abbiamo tempo e che si tratta solo di essere più a proprio agio con la macchina. Domani sarà interessante perché ci sono diverse opzioni strategiche disponibili. Lo scorso fine settimana abbiamo dimostrato di avere una buona macchina da corsa e il ritmo per andare avanti, non importa cosa, quindi il piano di domani è di ottenere il massimo dal nostro ritmo di gara, recuperare posizioni e portare a termine il lavoro“.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Aston Martin Red Bull Racing / Official Twitter Page

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: