McLaren, rientrano a casa i membri del team quarantenati in Australia

26 Marzo 2020 - 14:43
|

Tornano nel Regno Unito i 16 membri del team McLaren isolati a Melbourne dopo che uno era stato trovato positivo al COVID-19




Oggi la McLaren ha annunciato sui suoi profili social che i suoi 16 membri rimasti in Australia sono tornati a casa. Essi sono dovuti rimanere isolati a Melbourne per un periodo di quarantena di due settimane dopo che uno di essi era stato trovato positivo al Coronavirus nella settimana del GP Australia. Dei 16 che sono rimasti in isolamento, sette hanno provato il tampone, risultando per fortuna negativi al COVID-19. Ora tutti e 16 sono tornati in Regno Unito insieme ad Andrea Stella, che aveva deciso di rimanere in Australia per stare vicino al suo personale in questi giorni.

Una buona notizia dunque per la McLaren, che ha di nuovo tutto il suo personale a casa. Essa però dovrà comunque passare un periodo di ‘shutdown’ delle sue strutture lavorative a Woking. Questa chiusura segue il cambiamento della ‘pausa estiva’ da parte della F1, con tutti i 10 team partecipanti al mondiale che chiuderanno le loro fabbriche per tre settimane tra i mesi di marzo e aprile. Inoltre, il recente spostamento delle regole 2021 alla stagione 2022 ha sollevato qualche domanda sul passaggio alle PU Mercedes, previsto per il 2021. Tuttavia le parti hanno confermato che l’accordo inizierà comunque dall’anno prossimo, nonostante il posticipo delle nuove regole della F1.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © McLaren / Twitter

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: