Le line up dei test di fine stagione ad Abu Dhabi

02 Dicembre 2019 - 12:44
|
GP Abu Dhabi 2019

Assenti Lewis Hamilton e Daniel Ricciardo. George Russell si alternerà tra Williams e Mercedes mentre sulla FW42 salirà l'israeliano Roy Nissan. Presente anche Ocon




Ieri pomeriggio si è svolta l’ultima gara della stagione nonché di questo decennio di Formula 1. Ad Abu Dhabi però le attività non sono ancora terminate e le vetture 2019 non possono ancora andare “in pensione”.

Domani e dopodomani, infatti, si svolgerà l’ultima sessione di test stagionali, sul tracciato di Yas Marina. Come di consueto questa è l’ultima chance per team, piloti e ingegneri di poter verificare e scaricare dati sulle nuove gomme che la Pirelli porterà in pista nel 2020.

Successivamente agli ultimi chilometri in pista, i protagonisti della prossima stagione decideranno se approvare la nuova costruzione di pneumatici o continuare con quelle utilizzate fino a ieri.

A prendere parte a questo test ci saranno 20 piloti dei quali solo 15 erano presenti ieri in griglia di partenza. Mercedes, Renault, Haas e Williams saranno gli unici quattro team a non schierare i piloti presenti nella line up della stagione appena conclusasi.

In casa Mercedes Valtteri Bottas aprirà le danze, lasciando poi il posto a George Russell nella giornata di mercoledì. Il pilota inglese prende il posto del campione del mondo Lewis Hamilton, andando ad effettuare un lavoro simile a quello del finlandese. Il #63 scenderà in pista con la sua FW42 nella mattinata di domani.

Williams che schiererà tre piloti, di cui due non titolari. Oltre al già citato Russell, domani pomeriggio e mercoledì mattina girerà Roy Nissany, pilota israeliano da poco 25enne. Lui sarà il secondo pilota del suo paese ad effettuare dei giri a bordo di una vettura di Formula 1. Prima di lui, l’unico fu suo padre Chanoch che effettuò una sessione di prove libere nel GP d’Ungheria 2005 a bordo di una Minardi. Il mediorientale lascerà quindi il suo sedile a Nicholas Latifi nelle ultime ore di mercoledì.

Per quanto concerne casa Haas, domani Romain Grosjean sarà regolarmente in pista, mentre nella giornata di dopodomani sarà Pietro Fittipaldi il pilota al volante della VF-19.

Tre saranno anche i piloti che saliranno a bordo della STR14 di casa Toro Rosso. Nell’ultima apparizione della Scuderia di Faenza con questo nome (il prossimo anno si chiamerà Alpha Tauri, ndr), al volante ruoteranno Sean Gelael e Daniil Kvyat al martedì e Pierre Gasly in tutta la giornata di mercoledì.

La Renault, invece, sarà l’unico team a mandare in pista un solo pilota nella due giorni di test. Questo non sarà nessuno dei titolari, quindi Daniel Ricciardo può reputarsi già in ferie, mentre per Nico Hulkenberg l’avventura francese si è conclusa con l’11° posto di ieri. A salire sulla vettura transalpina sarà Esteban Ocon, neo acquisto della casa della Losanga.

Come detto, per quanto riguarda gli altri team, tutti schiereranno i piloti titolari a partire da Ferrari che vedrà al volante prima Vettel e poi Leclerc. In Red Bull Verstappen girerà domani, lasciando il volante ad Albon nella giornata conclusiva. Lando Norris sarà seguito da Carlos Sainz nella line up della McLaren mentre in Racing Point vedremo prima Sergio Pérez e quindi Lance Stroll. In casa Alfa Romeo il primo a scendere in pista sarà Kimi Raikkonen, lasciando il posto a Giovinazzi dopodomani.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Pirelli Motorsport - Twitter

Non ci sono commenti