Muller cala il tris: vittoria in Gara 1 al Lausitzring

15 Agosto 2020 - 21:30
|

Terza vittoria consecutiva per lo svizzero di Audi, davanti a van der Linde e Frijns




Inizio di campionato straripante per Nico Muller, che al Lausitzring coglie il terzo successo consecutivo. Un en plein incredibile per lo svizzero dell’Audi, in forma smagliante in questo avvio di stagione 2020 del DTM. Sebbene la vittoria di Gara 2 a Spa sia arrivata dopo una penalità inflitta a Rast, Muller domina in maniera autoritaria la gara del sabato al Lausitzring. Una partenza perfetta e una gestione di corsa intelligente sono stati i fattori che hanno permesso allo svizzero di dominare sulla concorrenza. L’unico pilota che è riuscito ad infastidirlo è stato Sheldon van der Linde, giunto 2° e al suo primo podio in DTM. Il giovane sudafricano regala alla BMW il primo podio stagionale dopo il pessimo weekend di Spa. 3° posto, invece, per il poleman di giornata Robin Frijns, che non è riuscito a sfruttare bene la partenza dalla prima posizione in griglia.

La gara si è quasi interamente decisa al via, quando Muller è stato abile a scattare meglio di Frijns e a sopravanzarlo alla prima curva. L’olandese, insieme a van der Linde (bravo a passare Duval), è l’unico a tenere il passo dello svizzero nella prima parte di gara. I due tentano la via dell’undercut, ma il pit-stop anticipato sortisce l’effetto contrario. Infatti Muller, rientrando 7 giri dopo, riesce a mantenere il comando della gara e ad allungare il distacco sugli inseguitori. Al giro 26 Duval è costretto al ritiro per un problema tecnico, mentre Frijns si stacca sempre più da van der Linde. Il sudafricano riesce a portarsi a tre secondi da Muller, ma negli ultimi giri le sue gomme perdono prestazione, non permettendogli di poter accorciare ulteriormente sullo svizzero. Muller, così, trionfa in Gara 1 senza troppi patemi.

Patemi che, invece, hanno contraddistinto il finale di gara di Frijns, abile a difendersi dagli attacchi dell’arrembante e ottimo Marco Wittmann, 4°. Positiva anche la gara di Timo Glock, 5°, mentre sorprende Ferdinand Habsburg, giunto 6°. L’austriaco porta a casa i primi importanti punti per il team privato WRT, resistendo egregiamente agli attacchi di uno spento Renè Rast, 7°. Ma Habsburg non è il solo del team WRT a gioire, perchè anche il rookie Harrison Newey mette in cascina il suo primo punto iridato col 10° posto odierno. Questo anche grazie alla penalità inflitta a Rockenfeller, per aver superato la velocità limite durante il periodo di slow zone. Giornata da dimenticare, infine, per Robert Kubica, giunto 13° dopo un contatto al via causatogli dal rookie Scherer.

Grazie al successo odierno, Nico Muller aumenta ancor più il suo vantaggio in campionato. Ora lo svizzero è a quota 80 punti, ben 37 in più di Robin Frijns. Poi leggermente più staccati Rast con 35 punti e Jamie Green con 34.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Audi Sport | Twitter Page

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: