WTCR 2019 Macao GP | Muller vince gara 2 partendo 5°, seguono Björk e Ceccon

17 Novembre 2019 - 2:59
|

Yvan Muller strepitoso in gara 2: vince la seconda manche partendo dal quinto posto. Completano il podio Björk e Ceccon, mentre Guerrieri termina 4°. 10° Michelisz, ora soli 17 punti separano il primo dal terzo in classifica piloti.




Yvan Muller trionfa in gara 2 a Macao, bissando il successo ottenuto nella prima manche svoltasi ieri. Per il pilota transalpino si tratta della vittoria numero 55 in carriera, la 7^ ottenuta nel WTCR, raggiunta al termine di una gara che lo ha visto balzare dal 5° al 3° posto in sole due curve. Muller è stato seguito come un’ombra dal compagno di squadra Thed Björk per tutti gli otto giri di gara, garantendo a Cyan Racing Lynk & Co un ottimo bottino di punti anche in ottica classifica squadre. Completa il podio Kevin Ceccon, come in gara 1 3° al traguardo, dimostratosi efficace e determinato tra le curve del Guia Circuit.

La gara ha seguito un andamento meno lineare rispetto a ciò che si è potuto osservare nella prima manche, soprattutto grazie ai numerosi sorpassi tentati e talvolta concretizzati nelle zone alte della classifica. In partenza il pole-man Yann Ehrlacher mantiene la prima posizione, seguito da Bjork e da uno straordinario Muller, il quale in sole due curve si porta alle spalle dei compagni di squadra. Non eccellente, invece, l’avvio di Kevin Ceccon, sopravanzato da Muller stesso e dalla Honda di Esteban Guerrieri. Uscito senza troppi problemi dalla curva Mandarin, il gruppo di vetture si dirige verso la prima vera staccata del circuito, quella dell’Hotel Lisboa, scenario di molteplici ma leggeri contatti che coinvolgono i piloti nelle retrovie. Già nel primo giro, però, Ehrlacher segue gli ordini dettati dalla squadra, lasciando passare prima Bjork e poi Muller, a loro volta scambiati di posizione al termine del primo giro di gara.

All’inizio del secondo giro Guerrieri, con grande aggressività e con un pizzico di malizia, si sposta alla destra di Ehrlacher in ingresso della curva Lisboa, tardando la frenata e guadagnando la terza piazza grazie ad un sorpasso strepitoso. Questa manovra mette in difficoltà Ehrlacher, che ritrovatosi costretto a rallentare viene superato anche da Ceccon, Kristoffersson e Catsburg, scendendo al 7° posto.

Al terzo giro un velocissimo Ceccon sorpassa Guerrieri ancor prima della curva Mandarin, optando per una traiettoria esterna che obbliga il pilota Honda a rallentare in anticipo. Nello stesso passaggio Kevin Ceccon registra il giro veloce della gara, avvicinandosi alle due Cyan Racing Lynk & Co di Muller e Björk.

Un Guerrieri in difficoltà subisce anche il rientro di Kristoffersson, che all’inizio del quarto giro tenta il sorpasso spostandosi all’interno della Mandarin. Tuttavia lo svedese perde velocità in uscita curva e nell’allungo che porta alla Lisboa cede la posizione a Catsburg. In tutto ciò il gruppo dei primi sei allunga sugli inseguitori, bloccati dal ritmo relativamente lento di Yann Ehrlacher.

Nel corso del sesto giro, sempre alla Lisboa, Bennani tampona la già danneggiata Honda di Tassi. L’incidente porta entrambi i piloti nella lunga via di fuga, causando una bandiera gialla che perdura sino al termine della corsa.

Le emozioni non finiscono: iniziando l’ultimo giro di gara, l’ottavo, Catsburg si avvicina pericolosamente alla Civic di Guerrieri, puntando l’esterno della Mandarin. Il pazzo attacco di Catsburg non va a segno e di conseguenza il team BRC Hyundai opta per un ordine di squadra che costringe Catsburg a rallentare tra il secondo ed il terzo settore, con l’obiettivo di portare il leader della classifica Michelisz in Top 10.

Senza ulteriori colpi di scena termina gara 2 a Macao, con Muller primo al traguardo davanti a Björk e Ceccon. In classifica piloti la situazione è più interessante che mai: Michelisz, grazie al 10° posto, riesce a raggiungere quota 312 punti, seguito a -11 da Guerrieri e -17 da Muller. Per quanto riguarda Björk l’obiettivo titolo mondiale si fa più arduo, ma con ancora quattro gare da svolgere tutto risulta possibile, come dimostrato da Muller stesso.

Nella classifica squadre Cyan Racing Lynk & Co allunga e raggiunge 574 punti, seguita da BRC Hyundai N Squadra Corse a quota 517 e ALL-INKL.COM Münnich Motorsport con 499 punti.

L’ultima gara del WTCR in quel di Macao scatterà alle ore 03.45, in diretta su Eurosport1.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © FIA WTCR Media Center / DPPI / Clement Marin

Non ci sono commenti