Fastback | MotoGP, Motegi 2007: L’ultimo sigillo di Loris Capirossi in MotoGP

04 Aprile 2020 - 14:30
|

Per festeggiare il 47° compleanno di Loris Capirossi oggi parleremo della sua ultima vittoria in MotoGP, in una pazza gara a Motegi nel 2007.




Il 23 Settembre 2007 si svolge la quindicesima e quartultima prova del mondiale MotoGP 2007. Durante tutta la stagione la sfida è stata tra Valentino Rossi e Casey Stoner, al primo anno in sella alla Ducati. Nonostante la vittoria del titolo da parte di Nicky Hayden con la Honda nel 2006, era ancora il #46 il pilota da battere. Dall’altra parte, Stoner veniva da una stagione piena di cadute in sella ad una Honda RC211V del team LCR. Nonostante ciò Stoner, nella sua prima stagione in MotoGP colleziona un podio, 2° posto nel Gran Premio di Turchia.

Durante la stagione Stoner ha dominato in lungo e in largo: 8 vittorie per lui, con altri due podi, mentre Rossi finora ha totalizzato “solo” 4 vittorie e 3 secondi posti. Nell’ultimo GP, disputatosi ad Estoril, Rossi vince in volata su Daniel Pedrosa di soli 175 millesimi, con Stoner a concludere il podio.

In Giappone, proprio Daniel Pedrosa strappa una pole position dominante, ben 4 decimi di vantaggio sul primo inseguitore, Rossi. Il 3° posto se lo aggiudica il campione in carica Hayden. Sorprendono le Kawasaki di Randy De Puniet ed Anthony West, rispettivamente 4° e 6°. Male le Ducati, con Loris Capirossi 8° e Stoner 9°.

La gara

Questa gara è a dir poco strana: partenza sotto l’acqua, Anthony West fa jump start e Toni Elias, partito 5°, gira in seconda posizione alla prima curva, dietro al poleman e davanti a Hayden. Stoner parte bene e guadagna ben 5 posizioni, passando pure il rivale Rossi. Alla fine del primo giro Anthony West si trova in seconda posizione, seguito da Stoner. Ottima partenza per la wild card Kosuke Akiyoshi, collaudatore Suzuki, 4° al momento. All’inizio del terzo giro i due australiani West e Stoner sono in testa, seguiti da Pedrosa e Akiyoshi. Marco Melandri è 5°, ed ha appena segnato il giro veloce della gara, il primo sotto il muro dei due minuti. De Puniet e Rossi seguono, ma non sembrano in grado di tenere il ritmo degli avversari.

Alla fine del 4° giro West, Stoner e Melandri si staccano dai quattro inseguitori. Il pilota Kawasaki decide di scontare subito il drive trough dato dopo la falsa partenza. Così quelli che saranno compagni di squadra in Ducati nel 2008 hanno qualche secondo di vantaggio sugli inseguitori. Rossi passa Pedrosa, mentre De Puniet va largo e si ritrova in ottava posizione, dietro a Loris Capirossi, che sta provando a ridurre il gap.

All’ottavo giro Nicky Hayden va ai box per cambiare la moto: due gomme slick per Kentucky Kid. Toni Elias ha seguito lo statunitense, mentre i leader continuano a girare sulle gomme da bagnato Un giro dopo i due avversari, Loris Capirossi si ferma ai box per cambiare moto, con assetto da asciutto. Sylvan Guintoli (Dunlop Yamaha Tech3) ha segnato il miglior giro della gara, ben 3 secondi più veloce dei leader. Il francese monta gomme intermedie, quindi la pista sembra essere in una fase di transizione al momento. I primi tre ormai hanno preso il largo: il più lento è Stoner, che si sta facendo recuperare a vista d’occhio da Rossi, Melandri scappa. Al giro 11 Rossi attacca Stoner con facilità e lo passa, probabilmente le gomme Michelin montate sulla Yamaha lavorano meglio delle Bridgestone sulla Ducati.

Capirossi al momento è 6°, a 33 secondi dai primi e gira sul passo di 1.53, ben sei secondi più veloce dei capolista. Al giro 13 Rossi passa anche Melandri e va in testa, mentre il pilota Honda rientra ai box per cambiare moto, insieme a Casey Stoner. Un giro dopo rientra anche Rossi, ma ormai ha perso fin troppo tempo dagli inseguitori, mentre Dani Pedrosa (che era 2°) scivola all’ultima curva.

Dopo la sosta del Dottore è proprio Loris Capirossi il leader della gara, davanti a Colin Edwards su Yamaha, ancora con gomme da bagnato. Alla fine del suo primo giro con le slick, Rossi rientra ai box per un problema all’anteriore, buttando così via ogni speranza di vittoria del campionato. Anche Edwards si ferma, salgono virtualmente sul podio Randy De Puniet e Toni Elias, tra i primi a fermarsi. Guintoli al momento è 4° con delle gomme intermedie, seguito da Stoner. Ormai è certo: Rossi ha dei problemi ai freni sulla moto in configurazione da asciutto.

L’ultimo giro è una cavalcata trionfale per Loris Capirossi, vincitore a Motegi per il terzo anno di fila, questa sarà la sua ultima vittoria in carriera. Secondo è Randy De Puniet, al primo podio di carriera, seguito da Elias e Guintoli. Chiude 5° Melandri, davanti al secondo campione del Mondo più giovane della storia della MotoGP, il ventunenne Casey Stoner. Chiudono la top 10 West, Alex Barros, Hayden e John Hopkins. Chiude solo 13° Valentino Rossi, uscendo sconfitto per il secondo anno consecutivo.

Ricordando questa impresa ed il GP di Catalunya 2003, l’intera redazione di TheLastCorner.it augura a Loris Capirossi un buon compleanno!

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: ©motogp.com

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: