Dakar 2020, Day 5 – Auto: Sainz infila la doppietta precedendo di nuovo Al-Attiyah e Peterhansel

09 Gennaio 2020 - 12:16
|
Al-'Ula > Ha'il

Nella quinta tappa lo spagnolo bissa il successo di ieri e regala il quarto trionfo di tappa a Mini nel 2020. Alonso torna tra i primi 10




Continua il viaggio del rally raid più importante del mondo attraverso la penisola arabica. Quest’oggi, i partecipanti rimasti in gara hanno affrontato un percorso di 353 km cronometrati a circa 1000m di altezza. Partiti questa mattina da Al-Ula, sono giunti ad Ha’il, da cui domani partiranno alla volta di Riyadh prima del giorno di riposo.

Nuova tappa sì, ma epilogo uguale a quello della giornata di ieri. Infatti, dopo aver trovato il successo solo 24 ore fa, Carlos Sainz ha bissato il trionfo di tappa portando a casa anche il quinto stage. Il pilota spagnolo ha completato il percorso in 3 ore, 52 minuti e 1 secondo, precedendo di quasi tre minuti tutti i suoi avversari.

Stesso vincitore, ma anche uguale top 3, infatti a chiudere alle spalle del due volte campione WRC ci sono nuovamente Nasser Al Attiyah (+2m57) e Stéphane Peterhansel (+6m11).

Il qatariota di casa Toyota ha chiuso al comando solo il checkpoint posto al chilometro 152, quindi lo ha seguito l’iberico che ha preso la testa della corsa negli ultimi 100km di speciale. Più staccato invece Mr. Dakar che non ha mai lottato per la vittoria di tappa, ma ha avuto la bravura di riprendersi un terzo posto che stava per sfuggirgli.

Quarto tempo per l’idolo locale Yazeed Al Rajhi, il quale ha condotto le danze nei primi 100 km, salvo poi lasciare le redini della corsa ai piloti con più esperienza. Il saudita ha tagliato al traguardo con un ritardo di 8m29 dal battistrada. Quanto basta per precedere di 23 secondi Orlando Terranova, con il quinto tempo, e quindi per mantenere il quarto posto anche nella classifica generale.

Oltre i 10 minuti troviamo i piloti Toyota Giniel de Villiers (6°) e Bernhard Ten Brinke (12°) a chiudere a panino Fernando Alonso (7°), Seaidan con Mini (8°), Jakub Przygonski con la Mini (9°) e Mathieu Serradori con Centuri (10°). L’olandese è tra questi l’unico ad aver tagliato il traguardo con 20 minuti di ritardo da Sainz.

Il due volte campione di Formula 1 ha svolto un’ottima prova chiudendo con 12m23 di gap dal connazionale. Inoltre, il ritardo da chi lo precede è di soli 37 secondi. Nella seconda parte dello stage, il pilota di Oviedo ha dato il massimo, riuscendo a infilarsi tra i primi 10. Questo buon risultato risolleva il morale di Alonso, dopo la tappa di ieri che è stata flagellata da tre forature.

Risultati della quinta tappa

Classifica generale dopo i primi cinque giorni di gara

Con questo successo Carlos Sainz allunga di poco il suo vantaggio sul principale degli inseguitori. Nasser Al-Attiyah si trova ora a sei minuti di distacco dalla vetta della corsa.

Più lontano è Stéphane Peterhansel che al momento corre una gara in solitaria essendo a quasi 18 minuti dalla vetta, 12 da chi lo precede e 14 da chi lo segue.

Continua invece la sfida per il quarto posto che vede Al Rajhi passare da 3 a 26 secondi il suo vantaggio su Orlando Terranova.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Eric Vargiolu / DPPI / Red Bull Content Pool

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: