Yamaha subito al top | Vinales: “Sono abbastanza contento” , Rossi: “Il mio ritmo è abbastanza buono”

25 Ottobre 2019 - 11:26
|
GP Australia 2019




La Yamaha ha iniziato il weekend del Gran Premio d’Australia a Phillip Island nel migliore dei modi, con Maverick Vinales dominatore delle prove libere del venerdì sia sul bagnato che sull’asciutto.

Il pilota spagnolo ha chiuso la giornata con il miglior tempo in 1:28.824, rifilando addirittura mezzo secondo di vantaggio sul secondo classificato, che risponde al nome di Andrea Dovizioso; Vinales ha anche mostrato un ottimo passo gara nella simulazione che ha effettuato ed è molto soddisfatto al termine della giornata: “Mi sento davvero bene. Su questa pista trovo sempre tempi sul giro eccezionali, quindi sono abbastanza contento”, ha dichiarato Vinales – “Abbiamo impostato la moto in un modo davvero ottimo e sono rimasto in pista solo girando e girando, anche sul bagnato, perché qui è sempre difficile. Devi riscaldare molto bene le gomme, devi continuare a girare ad un ritmo costante, quindi in realtà sono abbastanza contento dei risultati di oggi. È troppo presto per giudicare come sarà la gara. Oggi stabiliamo il ritmo, ma dobbiamo continuare a lavorare. La gara è una storia completamente diversa, vedremo domenica. Ma mi sento bene con il set-up della moto, e questa è la cosa più importante in questo momento. I pneumatici Michelin 2020 si sentono bene. Sono molto consistenti, questo è un punto importante, sono contento del lavoro svolto”.

Più indietro rispetto al suo compagno di squadra Valentino Rossi, che al termine delle FP2 è in settima posizione, a sei decimi di ritardo dal suo compagno di squadra in testa alla classifica dei tempi. Rossi ha impiegato un po prima di trovare un setup a lui congeniale prima del time attack finale che attualmente lo mette in Top-10. Rossi ha commentato così il suo venerdì: “Oggi è un giorno molto importante perché abbiamo testato in entrambe le condizioni e sembra che le previsioni per domani siano bagnate, quindi tutti hanno spinto molto per rimanere nella top 10. Alla fine, sull’asciutto, ero in P7 e il mio il ritmo è abbastanza buono. In entrambe le condizioni mi sento a mio agio con la moto, non ero così male anche sul bagnato, ero in P4. Certo, dobbiamo lavorare in alcune aree per migliorare e anche cercare di capire la migliore opzione di pneumatico, ma il feeling con la moto è buono”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Monster Energy Yamaha MotoGP / Official Twitter Page

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: