Quartararo e Vinales: “Pronti per la qualifica” Rossi: “Importante la scelta delle gomme”

18 Ottobre 2019 - 13:19
|
GP Giappone 2019

Buona prima giornata per le Yamaha a Motegi, con Quartararo leader dopo le due sessioni di libere, Vinales secondo e Rossi quinto




Ottimi segnali per la Yamaha nel venerdì di Motegi. Dopo la FP1 e la FP2 della MotoGP, la casa di Iwata mette ben tre moto nella top 5. Al primo posto abbiamo la M1 satellite di Fabio Quartararo con un 1:44.764, mentre le moto ufficiali di Maverick Vinales e Valentino Rossi si mettono in seconda e quinta posizione, distanziate rispettivamente di 3 e 7 decimi. Una buona giornata quindi per il plotone Yamaha che può lottare per le prime posizioni, anche se da domani è previsto l’arrivo della pioggia al Twin Ring Motegi.

Fabio Quartararo: “La mattina ho avuto difficoltà a trovare punti di frenata perché ci sono alcune staccate violenti a Motegi. Poi ho trovato la traiettoria passo dopo passo e ho capito dove potevo migliorare. Alla fine abbiamo fatto un ottimo lavoro non solo sul time attack, ma anche sul passo gara. Abbiamo già fatto 40 giri, ma c’è ancora molto da fare, se non dovesse piovere. In caso contrario, andrò fuori e proverò a fare del mio meglio. Non ho tanta esperienza con le MotoGP sul bagnato, ma siamo già in Q2, quindi possiamo puntare alle prime 3 file in qualifica”.

Copyrights 2019 Yamaha Motor Racing Srl

Maverick Vinales: “Oggi mi sono sentito molto positivo, abbiamo provato un paio di cose sulla moto. È positivo, perché non sappiamo quale sarà il meteo per domani. Ho avuto un buon feeling con la moto nella FP1 e FP2, ora dobbiamo fare un altro step ‘meccanico’. Proveremo ad essere veloci sul bagnato, è uno dei nostri punti di forzi e quando piove di solito siamo nelle prime posizioni. Il nostro obiettivo per domani sarà la prima fila, anche in caso di pioggia”.

Copyrights 2019 Yamaha Motor Racing Srl

Valentino Rossi: “Abbiamo provato a salvare un po’ di tempo per il time attack, ma sfortunatamente abbiamo avuto un problema ai freni sulla prima moto. Quindi abbiamo dovuto togliere le gomme e metterle sulla seconda moto, che ha un setup diverso. Fortunatamente sono riuscito a fare un buon giro e a mettermi nella top 10, che è molto importante dato che domani ci dovrebbe essere brutto tempo. Per il resto, non è andata male. Il mio passo è buono, dobbiamo lavorare e capire quali gomme usare”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Petronas Motorsports / Twitter page

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: