MotoGP Test Jerez – Vinales conduce dopo una prima giornata condizionata dalle cadute e dal meteo

25 Novembre 2019 - 18:52
|

Ottimo inizio per l'alfiere della Yamaha a Jerez, tante bandiere rosse con protagonisti Lecuona e Marquez. Debutto in HRC per il fratello Alex, 14° Rossi




Oggi c’è stata la prima delle ultime due giornate di test dell’anno per la MotoGP a Jerez. E’ l’ultima occasione per team e piloti di testare le nuove moto, componenti e setup in vista del motomondiale 2020. Tuttavia l’azione è stata rallentata dal meteo, con la pista fredda che ha causato molte cadute e bandiere rosse, tra cui quelle di Marc Marquez e di Iker Lecuona, con quest’ultimo portato al centro medico per un check-up. Infine, nell’ultima ora e mezza e arrivata una pioggia leggera che non ha sicuramente aiutato le squadre nei loro programmi.

Maverick Vinales è stato il mattatore di giornata con un 1:37.131 segnato dopo 68 giri sulla Yamaha. Seguono ad oltre 7 decimi Fabio Quartararo in seconda (68 giri) e la Suzuki di Joan Mir in terza posizione (56). Quarto posto per Alex Rins dopo 69 tornate sul circuito andaluso, quinto Franco Morbidelli sulla seconda Yamaha del team Petronas (75 giri). Marc Marquez occupa la sesta posizione (69 giri) mentre Valentino Rossi è attardato in 14a posizione (64).

Segni di miglioramento per Alex Marquez, che oggi ha fatto il suo debutto con i colori HRC. Il campione uscente della Moto2 ha completato altri 70 giri con la RC213V, finendo la giornata col 17° tempo. Da segnare anche il debutto di Eric Granado (22°) che, sostituendo provvisoriamente il licenziato Abraham sulla Ducati Avintia ha fatto 21 giri oggi. In ombra la Ducati, con Danilo Petrucci (48 giri) e Andrea Dovizioso (45) che sono nono e decimo, dietro anche alla Honda di Crutchlow (66) e alla KTM di Pol Espargaro (56). Da segnalare infine l’assenza di Pecco Bagnaia dai test di Jerez per l’infortunio procuratosi nell’ultimo GP del 2019 a Valencia. Al suo posto in Pramac è sceso in pista il test rider Michele Pirro (19°, 27 giri).

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © motogp.com

Non ci sono commenti