Iannone e Aprilia appesi ad un…capello. La FIM rinvia la decisione

05 Febbraio 2020 - 12:34
|

Il pilota di Vasto resta sì sospeso e fuori dai test di Sepang, ma vede aprirsi una possibilità per il rientro grazie al test del capello




La telenovelaIannone-Doping” si arricchisce di nuovi ed interessanti elementi. Il tribunale della FIM, infatti, in occasione dell’udienza tenutasi a Ginevra, ha deciso di confermare sì la sospensione del pilota, che pertanto non potrà prendere parte ai test pre-stagionali di Sepang, riservandosi però ancora qualche scampolo di tempo per pronunciarsi definitivamente sull’accaduto. L’elemento destabilizzatore che ha ammorbidito il tono aspro dell’accusa è…un capello.

Ed è proprio a questo che Andrea Iannone – e l’Aprilia – dovranno far affidamento. The Maniac, in data 9 gennaio, si è sottoposto al famigerato “test del capello” presso un centro riconosciuto dalla Wada, il centro regionale antidoping di Torino. L’esame avrebbe rivelato l’estraneità quasi totale fra Iannone e il drostanolone, steroide incriminato e oggetto della vicenda, da settembre 2019, ultimo mese attendibile per le caratteristiche del test, fino al giorno dell’esame. La presenza esigua riscontrata nell’esame delle urine, quindi, caldeggerebbe l’ipotesi di una contaminazione alimentare, contratta nei giorni precedenti alla gara di Sepang, sostenuta in lungo e in largo dalla difesa. E’ proprio per questo nuovo elemento, oltre ad altri presentati in un nuovo faldone, che la coorte si è riservata altri 5-10 giorni di consultazioni.

Il termine telenovela, citato all’inizio, non è frutto solo di un mero adeguamento giornalistico. Fa anche, e soprattutto, riferimento al comportamento adottato dall’accusa in aula. I legali, infatti, hanno selezionato, con cura certosina, tra le foto social di Iannone, quelle che testimoniassero più vividamente la sua cura quasi maniacale per l’aspetto fisico, e quindi, di rimando, un collegamento all’uso del drostanolone. Un tentativo azzardato, ma di basso peso specifico.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © motogp.com

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: