Super pole position di Luca Marini in Moto2 a Motegi

19 Ottobre 2019 - 7:43
|
GP Giappone 2019

In condizioni umide, il pilota dello Sky Racing Team rifila oltre un secondo a Fernandez e Baldassarri.




Un Luca Marini strepitoso nelle qualifiche di Moto2 a Motegi riesce a conquistare la pole position sul circuito giapponese, riuscendo a dar seguito alla vittoria ottenuta nell’ultima gara in Thailandia.

Nonostante le condizioni umide del circuito di Motegi, con la pista che andava ad asciugarsi sempre di più, Marini mette in scena una qualifica sensazionale che lo porta nel finale a ottenere il miglior tempo in 2:00.985 con oltre un secondo di vantaggio sui due piloti della Pons HP40, con Augusto Fernandez in seconda posizione a +1.1 secondi di ritardo, e Lorenzo Baldassarri, terzo al termine di un’ottima qualifica anche se attardato di 1.2 secondi dalla vetta.

Sorride anche il leader del campionato Alex Marquez, che nonostante una Q2 piuttosto sottotono riesce sul finale a piazzare la zampata che lo ha portato a conquistare la seconda fila con il quarto tempo, precedendo Jorge Navarro che è passato per la Q1 prima di conquistare la quinta posizione, così come Somkiat Chantra, settimo dopo aver passato anche lui il taglio della Q1 al quale poi ha fatto seguito una caduta sul finale di Q2.

Settimo tempo per Thomas Luthi davanti a Marco Bezzecchi, anche lui proveniente dal Q1, che ha avuto una disavventura a metà Q2 ritrovandosi senza benzina mentre era lanciato in un buon giro, costretto così a tornare ai box a spinta per rifornire la sua KTM prima del tentativo finale che lo ha portato in ottava posizione. Completano la Top-10 Marcel Schrotter e Remy Gardner, entrambi davanti a Stefano Manzi, bravissimo ad entrare direttamente in Q2 per poi ottenere l’undicesimo tempo in qualifica.

Dodicesimo Enea Bastianini, mentre Nicolò Bulega è 17° davanti ad uno spento Brad Binder: il sudafricano non è riuscito ad essere per niente competitivo sul bagnato, e sul finale ha provato l’azzardo montando le gomme slick, ma il risultato non è cambiato con Binder rimasto così in 18° posizione e lontano dai primi.

Andrea Locatelli partirà 19° dopo aver mancato l’accesso alla Q2 per soli 17 millesimi, mentre Fabio Di Giannantonio è più indietro in 21° posizione davanti a Jesko Raffin e Mattia Pasini, che chiude il gruppo dei piloti italiani in 23° posizione.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © motogp.com

Non ci sono commenti