Luca Marini piega Luthi e vince anche in Giappone!

20 Ottobre 2019 - 7:39
|
GP Giappone 2019

Seconda vittoria consecutiva per il pilota dello Sky Racing Team dopo il successo in Thailandia. Martin beffa Baldassarri per il podio, Marquez sesto




Dopo l’incredibile vittoria ottenuta in Thailandia, Luca Marini si ripete e conquista il successo anche nel Gran Premio del Giappone sul circuito di Motegi, al termine di un duello molto teso con Thomas Luthi vinto nel finale.

Marini è partito benissimo dalla pole position ma a metà gara cede la leadership a Luthi, che con un ottimo passo è riuscito a portarsi in testa alla gara a suon di sorpassi. Marini, però, non si perde dopo e dopo alcuni giri riesce a riportarsi negli scarichi del pilota svizzero per poi portare l’attacco decisivo al penultimo giro, con Luthi che non può rispondergli e che sul traguardo deve accontentarsi della seconda posizione. Per Marini è la terza vittoria in carriera, la seconda stagionale e per la prima volta è capace di vincere due gare consecutive; per Luthi è un ottimo secondo posto che lo rilancia leggermente in campionato visto che ora è il principale inseguitore di Alex Marquez, solo sesto al traguardo dopo una gara molto difficile.

Completa il podio un incredibile Jorge Martin, che con il terzo posto di oggi migliora il suo miglior risultato stagionale ottenuto proprio in Thailandia andando a conquistare il suo primo podio in carriera in Moto2: lo spagnolo è stato autore di un’incredibile rimonta dalla 14° posizione completata con il sorpasso decisivo per il podio al penultimo giro ai danni di Lorenzo Baldassarri nello stesso punto in cui Marini ha superato Luthi per la vittoria, con Balda che chiude quarto dopo un calo nella seconda metà di gara che lo ha privato della lotta per la vittoria con Marini e Luthi. Jorge Navarro chiude quinto proprio davanti a Marquez, con Enea Bastianini che è emerso sul finale per conquistare la settima posizione ai danni di Augusto Fernandez, solo ottavo dopo un inizio incoraggiante che lo ha visto in lotta con il suo compagno di squadra Baldassarri. Nono posto per Marcel Schrotter davanti ad un sorprendente Stefano Manzi, che porta la MV Agusta in Top-10 al termine di un ottimo weekend, con Fabio Di Giannantonio che chiude undicesimo dopo una buona rimonta.

Solo 12° Brad Binder, che a inizio gara è stato protagonista di un pericoloso inconveniente con Sam Lowes: Binder è andato largo in uscita dalla prima curva andando addirittura sull’erba perdendo così il controllo della moto e rientrando lento in pista, con Lowes che se lo ritrova in piena traiettoria e lo tocca danneggiando il suo semi manubrio e dovendosi dunque ritirare. Andrea Locatelli riesce a conquistare dei punti chiudendo al 15° posto, mentre Mattia Pasini e Nicolò Bulega sono scivolati, mentre Marco Bezzecchi è stato costretto al ritiro per un problema tecnico mentre era saldamente tra i primi dieci.

In campionato Marquez mantiene un buon vantaggio con i suoi 234 punti contro i 198 di Luthi, che ora diventa secondo a 198 punti, a 36 lunghezze di ritardo dallo spagnolo. A seguire ci sono Fernandez a 192, Navarro a 186 e Binder a 184, con Marini più staccato a quota 176 punti.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © motogp.com

Non ci sono commenti