Sorpresa Gasly in Turchia in delle FP3 bagnate, completando una tripletta Honda in testa

Secondo tempo per Verstappen davanti a Perez, bene le Ferrari in quarta e quinta posizione

Si concludono con queste FP3 a Istanbul le sessioni di libere del GP della Turchia, svoltesi queste ultime in condizioni di bagnato e che si possono suddividere in due fasi: una prima fase in cui alcuni piloti sono scesi in pista con gomme da bagnato pesante, tra cui soprattutto Ferrari e McLaren che si alternavano con il miglior tempo, e una seconda fase, dopo la bandiera rossa causata dall’insabbiamento di Russell in curva 2, in cui tutti i piloti sono scesi in pista con gomme intermedie.

Le condizioni della pista a inizio sessione

Alla fine a spuntarla è stato Pierre Gasly con Alpha Tauri che fa segnare un 1:30:447 che lo mette in testa alla classifica. Questo week end Honda con Red Bull ha presentato una livrea speciale per questo GP e di certo non potrà che gioire vedendo la classifica di queste FP3, visto che dietro all’Alpha Tauri motorizzata anche lei Honda, troviamo le due Red Bull di Max Verstappen (+0.164) e Sergio Perez (+0.237), con il messicano che sembra trovarsi particolarmente bene su questo circuito visto anche i risultati sull’asciutto delle FP2. La scuderia che forse sta più impressionando questo week end è però Ferrari: infatti dopo le buone prestazioni fatte vedere ieri sull’asciutto, si conferma veloce anche sul bagnato, con Sainz che è stato il più veloce nella prima parte con le gomme wet, per poi chiudere la sessione al quarto posto (+0.815), davanti al compagno di squadra Leclerc (+1.096). Molto bene anche Alpine con Alonso sesto, ma anche con Ocon che si piazza in decima posizione e come Ferrari si dimostra performante in entrambe le condizioni meteorologiche trovate in questo fine settimana. Completano la top ten un eccellente Kimi Raikkonen in settima posizione, Tsunoda ottavo a riprova della bontà delle vetture della famiglia Red Bull su questo tracciato e Bottas nono, ma che ha percorso pochi giri rispetto a tutti gli altri, come anche il compagno di squadra Hamilton che ha addirittura fatto segnare un unico crono che lo mette in diciottesima posizione, convinti entrambi che tanto le qualifiche saranno su pista asciutta e che quindi aveva poco senso girare in questa sessione. A conferma del buon lavoro di Alfa sul bagnato troviamo anche Antonio Giovinazzi in undicesima posizione, davanti a Sebastian Vettel, che l’anno scorso qui era andato a podio con la Ferrari, e Mick Schumacher, tredicesimo, e che sicuramente starà facendo la danza della pioggia soprattutto in vista di domenica. Non molto bene le McLaren una volta montata la gomma intermedia, infatti chiudono solamente al quattordicesimo posto con Ricciardo e quindicesimo per Lando Norris. Chiudono la classifica Lance Stroll, Nikita Mazepin, il già citato Hamilton e le due Williams di Latifi e Russell, con quest’ultimo che non ha fatto segnare nemmeno un tempo.

Immagine in evidenza: ©Scuderia AlphaTauri Twitter Page

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone

Autore

Andrea Perlasca
Studente di Filosofia appassionato di motori, specialmente delle 4 ruote e dell'eSport.

Lascia un commento! on "Sorpresa Gasly in Turchia in delle FP3 bagnate, completando una tripletta Honda in testa"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*