Formula Nation | Nicola Olivieri domina in F2 a Silverstone

10 Dicembre 2019 - 11:01
|

Il pilota Prema conquista due vittorie fondamentali a Silverstone. In difficoltà il diretto rivale Daniele Spadi, mentre Verni conclude a podio entrambe le manche. Ottimo risultato per Carbonara, 2° in Sprint Race.




Nicola Olivieri implacabile a Silverstone. Il pilota Prema vince sia Feature sia Sprint Race, conquistando in quest’ultima anche i due punti del giro veloce. Come se non bastasse, al ricco bottino si aggiungono i quattro punti ottenuti grazie alla Pole Position, la terza in carriera.

Guarda il Gran Premio di Gran Bretagna di F2 su Formula Nation TV

LA CRONACA DELLE GARE

La prima manche, denominata Feature Race, rappresenta un copia e incolla di Gara 1 al Red Bull Ring: Olivieri, dalla Pole, parte bene e stabilisce tra sé e gli avversari un distacco notevole ed incolmabile. Nessuno riesce a contrastare il pilota Prema, capace di chiudere i giochi per la vittoria sin dai primi giri, mentre dal secondo posto in poi la situazione si fa più calda ed interessante. Daniele Spadi deve fronteggiare qualche problema di troppo dettato dal surriscaldamento degli pneumatici e da un setup evidentemente non perfetto. Partito 2° con gomme Soft, Spadi affronta una prima parte di gara lontano dai guai, staccando con facilità Alessandro Verni, 3°, partito con gomme Hard. Questa tipologia di mescola non aiuta Verni a gestire al meglio il primo stint di gara, soprattutto a causa di un grip non ottimale derivante dalla difficoltà nel generare temperatura negli pneumatici duri all’inizio del Gran Premio, momento nel quale Verni è costretto a difendersi dagli attacchi di Patrick Campana, Luigi Russo, Francesco Carbonara e Filippo Citti.
Una volta entrato in confidenza con la vettura Verni allunga sul gruppo degli inseguitori, zona nella quale si osserva una stupenda battaglia tra Carbonara (privato di una parte di ala anteriore in seguito a qualche contatto avvenuto in partenza) e Russo. Il duello permette a Campana, 4°, di staccare la coppia senza troppi problemi, garantendosi un finale di gara privo di qualsiasi preoccupazione.
Nel frattempo Citti si concede a qualche sbavatura di troppo che lo porta a perdere terreno rispetto a Carbonara e Russo. Terreno poi recuperato grazie all’ottimo secondo stint, nel quale Citti riesce a sopravanzare entrambi gli avversari per giungere, successivamente, al 5° posto.
Avendo montato la gomma Soft al giro 19, Verni tenta la rimonta su Spadi, 2° con circa 10″ di vantaggio sul pilota Uni-Virtuosi Racing. Approfittando della gomma nuova e della mescola di vantaggio, Verni registra il giro veloce della gara, recuperando secondi su secondi a Spadi grazie ad un eccellente quanto costante passo gara.
Spadi stesso, tuttavia, nonostante la pressione dettata dalla rapida rimonta di Verni, non cede e mantiene il 2° posto sino al termine di una gara dominata in lungo e largo da Olivieri.

Dinamica di gara completamente diversa nella Sprint Race. Come da regolamento le posizioni dei primi otto piloti di Gara 1 si invertono, permettendo ai piloti meno fortunati nella Feature Race di puntare ad un risultato positivo nella seconda manche. Allo spegnimento dei semafori Russo, Pole Man, perde la posizione nei confronti di Carbonara, 2° in griglia di partenza, mentre dal fondo recupera rapidamente Verni. Alla Village, curva 3, Campana finisce in testacoda e Spadi rimane coinvolto in un contatto che sfocia nella perdita di un flap anteriore. Al termine del primo settore comanda Carbonara, seguito da Citti, Verni, Russo, Olivieri e Spadi, mentre Campana rientra in pista con qualche secondo di ritardo dal gruppo di testa.
Nella zona di Brooklands – Luffield Olivieri scavalca Russo, conquistando il 4° posto, alle spalle di Citti e Verni. Quest’ultimi sono protagonisti di un duello ai limiti del regolamento: sfruttando la scia nell’Hangar Straight, Verni tenta il sorpasso su Citti all’interno della Stowe, senza riuscire nella manovra. In approccio della chicane Vale il pilota Uni-Virtuosi Racing non demorde, infilando la propria vettura all’interno della Charouz di Citti. I due giungono al contatto e finiscono nella via di fuga esterna, concedendo il 2° posto a Nicola Olivieri. La battaglia nella zona podio avvantaggia Carbonara, che all’inizio del terzo giro ha circa 3″ di vantaggio su Olivieri. Il pilota Prema, velocissimo, impiega tre passaggi per recuperare Carbonara, comunque ottimo nel passo gara. Lo scambio di posizioni avviene nel Wellington Straight: Olivieri sfrutta il DRS e sorpassa Carbonara, che tuttavia non perde ritmo e rimane bene o male agganciato alla Prema per più di un giro. Non ci sono ulteriori sorprese sino al termine della Sprint Race, che si conclude con la sesta vittoria stagionale di Oliveri, sempre più leader del campionato. Al 2° posto giunge uno straordinario Carbonara, seguito da Verni, mentre ai piedi del podio troviamo Spadi, Campana, Russo e Citti.

In classifica piloti Olivieri allunga sugli inseguitori. Approfittando dell’assenza di L’Altrella e delle difficoltà di Spadi, l’alfiere Prema raggiunge quota 175 punti. 27 le lunghezze di vantaggio su Spadi, mentre L’Altrella ora si trova con un ritardo di 65 punti dal leader della classifica, superato anche da Verni che, grazie al doppio podio, ora è terzo a -59.

La classifica costruttori post-Silverstone vede Prema Racing a quota 225 punti, seguita a 176 da Sauber Junior Team by Charouz. Più staccata DAMS, ora a -93 punti da Prema.

Prossimo appuntamento della F2 in Francia, nel circuito Paul Ricard, lunedì 16 dicembre alle ore 21.20. I motori continuano comunque a rombare in quel di Silverstone: domani sera, mercoledì 11 dicembre, va in scena il Gran Premio di Gran Bretagna di FORMULA 1, in diretta alle ore 21.00 su Formula Nation TV.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: ©

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: