Prima vittoria per Sims e 1-2 BMW dopo una pazza gara 2 a Ad-Diriyah!

23 Novembre 2019 - 14:45
|

Il britannico si sblocca dopo tre Pole in una gara incredibile e che potrebbe non essere ancora finita. Per ora Gunther e Di Grassi sul podio, out Bird




Era difficile superare lo spettacolo che la gara inaugurale di venerdì aveva offerto, ma il secondo round della Formula E in Arabia Saudita è andato oltre, sia nel bene che nel male. Alexander Sims riesce a capitalizzare dopo la terza Pole di fila e conquista la sua prima vittoria nella serie elettrica con una gara dominata. Poi, dopo il britannico, la classifica è ancora tutta da decidere.

Tutto comincia a circa 15 minuti di gara, quando Da Costa, voglioso di salire in classifica, tampona un Buemi che stava andando verso l’Attack Mode. Il portoghese della DS Techeetah verrà punito più tardi con un Drive-Through, mentre lo svizzero di Nissan è penalizzato di 10 secondi per rientro pericoloso in pista.

Poco dopo, però, mentre lo stesso Da Costa sorpassa Di Grassi per il 2º posto, Bird ed Evans si toccano mentre erano appaiati nel settore tecnico. Il neozelandese della Jaguar fora una gomma ed è costretto al pit, mentre il vincitore di Gara 1 va a muro dopo un altro contatto con Wehrlein. Prima Safety Car e la gara rientra nel vivo. Poco dopo la ripartenza, va a muro anche Frijns, costringendo la direzione gara alla seconda SC.

Da lì nasce il caos: penalizzati Massa per partenza anticipata ed Evans per il contatto con Bird, ma viene data bandiera verde mentre la macchina di Frijns era ancora in pista. Full Course Yellow dopo una ripartenza che è under investigation per alcuni piloti, tra cui Sims. Dopo la ripartenza Gunther, che è risalito 2º dopo il, è stato protagonista di una straordinaria difesa su Di Grassi per il secondo posto con un danno alla parte anteriore. Ultimo colpo di scena dopo la bandiera a scacchi con il drive through (poi diventata penalità di tempo) per Lotterer per aver sorpassato in regime di FCY. Uno smacco per il tedesco, che ha visto svanire il suo sesto posto conquistato in gara.

In attesa di ulteriori decisioni dagli stewards, abbiamo il primo 1-2 BMW Andretti con Alexander Sims e Maximilian Gunther (primi podio) davanti all’Audi di Lucas Di Grassi. Ottimo 4º posto per Stoffel Vandoorne grazie alla strategia Mercedes, bravo anche Edoardo Mortara, 5º con la Venturi. Sesta posizione per Oliver Rowland, settimo posto in rimonta per Nyck De Vries dopo essere partito ultimo. Sorprendente 8º posto e primi punti per Oliver Turvey e NIO, chiudono la top 10 Daniel Abt e il rookie della Jaguar James Calado.

Ora la Formula E si ferma per quest’anno, il prossimo round sarà il 18 gennaio per il terzo ePrix della stagione a Santiago del Cile.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © BMW Motorsport / Twitter page

Non ci sono commenti