F3 | Théo Pourchaire ringrazia e vince. Disastro Lawson-Hughes

12 Luglio 2020 - 10:48
|
GP Stiria 2020

Prima vittoria di carriera per il classe 2003. La gara si conclude sotto Safety Car a seguito dell'incidente tra Liam Lawson e Jack Hughes.




Il programma della domenica austriaca parla come di consueto con la Formula 3. La gara di ieri è stata interrotta prematuramente dalla pioggia battente sul circuito di Spielberg. Il danese Frederik Vesti si prende la prima vittoria in carriera nella categoria in gara 1, davanti alla coppia del team Trident formata da Zendeli e Beckmann. Oggi in gara 2 sarà Jack Hughes a scattare dalla prima casella, accompagnato da Théo Pourchaire in prima fila.

Ottima la partenza di Pourchaire, che brucia Hughes allo start. Mantiene il terzo posto Liam Lawson. Il primo dei piloti Prema è Logan Sargeant, in quarta posizione. I due compagni Piastri e Vesti sono momentaneamente al 9° e 10° posto. All’inizio del terzo giro il francese del team ART è sotto attacco da Hughes e Lawson, con Sargeant leggermente staccato. Al quarto giro è Lawson che prende la testa della corsa, sorpassando prima Hughes in curva 3, poi Pourchaire in curva 4. Nella stessa curva il giro seguente è Hughes a prendere il comando delle operazioni con un ottimo sorpasso all’esterno del neozelandese.

Nel frattempo Sebastian Fernandez, autore di un’ottima partenza, ha recuperato ben quattro posizioni. Lo stesso spagnolo esce di pista qualche curva dopo, tornando così al 14° posto. Al giro 11 Sophia Floersch è costretta al ritiro dopo un contatto con Alexander Smolyar, causando la Safety Car.

Dopo ben 5 giri a velocità ridotta, la gara riparte, con solo 7 giri ancora da percorrere. Jack Hughes si fa subito minaccioso nei confronti di Lawson, ma il neozelandese tiene la posizione. È solo questione di tempo per l’inglese, che per un attimo riesce a prendere la testa della corsa, salvo poi essere sorpassato di nuovo da Lawson. Il giro dopo Jack Hughes e Liam Lawson sono entrambi fuori dalla gara a seguito di un contatto causato proprio da Lawson, che perde il controllo della vettura. Ringrazia Théo Pourchaire, che si ritrova al comando, dietro alla seconda Safety Car della gara, con solo due giri rimanenti.

La gara finisce sotto il regime di Safety Car: Théo Pourchaire vince la prima gara in carriera in Formula 3, davanti a Sargeant e Beckmann. Quarto posto per Richard Verschoor, seguito da Oscar Piastri (autore del giro veloce). Sesto posto per Caldwell, poi Fewtrell, Vesti, Fernandez e Lirim Zendeli. Da segnalare la straordinaria prova di Igor Fraga: il brasiliano chiude 14°, recuperando ben 12 posizioni dall’avvio.

@FIAFormula3 Twitter Page

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: ©FIA Formula 3 Twitter Page

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: