Pole position per Callum Ilott sotto il diluvio

17 Luglio 2020 - 18:05
|
GP Ungheria 2020

L'inglese ha ottenuto la miglior prestazione sotto il bagnato precedendo Ghiotto e Zhou. Indietro Shwartzman e Tsunoda




Il diluvio abbattutosi sull’Hungaroring non ha risparmiato la Formula 2, che dopo le prove libere ha disputato anche le qualifiche sotto la pioggia senza problemi, a differenza di quanto accaduto in Formula 3, nonostante la sessione si sia conclusa con 4 minuti d’anticipo per via del testacoda di Jehan Daruvala, finito nella ghiaia costringendo la Direzione Gara ad esporre la bandiera rossa per poi non far ripartire più le qualifiche.

La pole position del terzo round stagionale è andata a Callum Ilott, alla sua seconda pole in Formula 2 con il tempo di 1:50.767: il pilota inglese ha piazzato la sua zampata nella parte finale del turno, approfittando della pista più libera rispetto ai minuti precedenti in cui diversi piloti si sono alternati in testa alla classifica, sfruttando anche le migliori condizioni dell’asfalto che si sono create con il passare dei minuti. Su tutti Luca Ghiotto, capace di migliorare il suo tempo ad ogni passaggio, chiudendo la qualifica in seconda posizione a tre decimi dalla pole position. Apre la seconda fila la seconda vettura della UNI-Virtuosi Guanyu Zhou, autore di questo tempo con Ilott in condizioni di pista più libera rispetto alle prime fasi della qualifica per agguantare la terza posizione. Quarto posto per Dan Ticktum davanti a Mick Schumacher e Christian Lundgaard, sesto dopo essersi conteso con Ghiotto la testa della classifica nella prima fase di gara, confermando il suo incredibile feeling in queste condizioni visto nella Feature Race di settimana scorsa in Austria.

Settimo posto per Marcus Armstrong sull’altra ART Grand Prix, con il neozelandese che è stato protagonista anche di un lungo alla prima curva dopo il suo ultimo tentativo. Ottavo Jack Aitken davanti a Sean Gelael e Giuliano Alesi, decimo dopo aver ottenuto in mattinata la miglior prestazione nelle prove libere. Indietro il leader del campionato Robert Shwartzman, solo 11° e staccato di quasi due secondi davanti ai due piloti della Charouz Racing System Louis Deletraz e Pedro Piquet, con lo svizzero che a inizio sessione occupava le posizioni di vertice della classifica per poi non riuscire più a migliorarsi. Stesso discorso per Yuki Tsunoda, che con il migliorarsi della pista non è riuscito a schiodarsi dalla 14° posizione. L’unico a non aver messo a segno un tempo cronometrato è stato Guillherme Samaia, finito in testacoda in curva 4 a inizio turno causando subito una bandiera rossa.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Formula 2 / Official Twitter Page

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: