Sebastian Vettel: “Mattinata fantastica, poi ho sbagliato la partenza”

13 Ottobre 2019 - 13:47
|
GP Giappone 2019

Domenica dolce e amara allo stesso tempo per il tedesco della Rossa. Il suo commento della giornata che ha visto la pole e una vittoria sfumata al via




La domenica di Sebastian Vettel inizia con la pole position, la seconda conquistata nel corso di questa stagione, la quinta in carriera in Giappone, la quale lo rende il pilota ad averne di più, tra quelli in azione. Il tedesco, dopo l’eccellente prestazione in qualifica, non è riuscito a concretizzare in gara a causa di una pessima partenza. Per suo fortuna ha sventato la penalità per falsa partenza, ma questo non gli ha permesso comunque di lottare per la vittoria con Valtteri Bottas. Anzi, nelle fasi finali ha dovuto allargare le spalle per tenere stretto il secondo posto, attaccato da Lewis Hamilton.

“Abbiamo avuto una mattinata fantastica. – ha affermato Sebastian Vettel – Il pomeriggio invece è stato meno buono per quanto riguarda il risultato che come squadra siamo riusciti a portarci a casa.”

“La partenza non è stata buona né per me né per Charles e credo che se non fosse stato per il via così negativo saremmo stati entrambi in grado di stare davanti. Ma onestamente oggi i nostri rivali in gara erano più veloci e Valtteri in particolare andava fortissimo.”

Il tedesco ha poi spiegato la dinamica dalla sua falsa partenza: “Il mio avvio è stato pessimo: ho rilasciato la frizione in anticipo, quindi l’ho dovuta riazionare e ho perso il momento buono per scattare. Di solito le nostre partenze sono molto buone, certamente non questa volta. Dietro a Valtteri ci mancava un po’ di ritmo e abbiamo usurato le gomme più dei nostri rivali. Specialmente alla fine degli stint andavamo in difficoltà, mentre loro tenevano il passo senza problemi.”

“Verso la fine il mio unico obiettivo è stato difendermi da Lewis: sapevo che sui rettilinei avrebbe fatto fatica a superarmi, quindi mi sono concentrato sull’uscire pulito dalle curve dopo le quali lui avrebbe potuto attaccarmi”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Scuderia Ferrari Press Office

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: