Le Mercedes tornano davanti nelle FP3 di Silverstone, 6° Leclerc

01 Agosto 2020 - 13:32
|
GP Gran Bretagna 2020

Le Frecce Nere al comando nel fresco sabato mattina britannico, con i due alfieri separati da 138 millesimi. Verstappen è l'unico a tenere (a fatica) il passo. Ferrari in difficoltà con Seb spesso fermo e Charles dietro anche a Racing Point e McLaren




Si avvicina il momento delle qualifiche, cambia il meteo a Silverstone, e tornano le Mercedes davanti a tutti nelle FP3 del Gran Premio di Gran Bretagna.

Com’era previsto per la giornata odierna, l’abbassamento delle temperature (20° nell’aria, 30° l’asfalto, oltre 10 in meno rispetto a 24 ore fa) e l’arrivo di un significativo vento (tra i 15 e i 20 km/h) nel Northamptonshire, hanno cambiato lo scenario tecnico visto ieri.

Con una situazione meno estrema sono venute fuori le Frecce nere (ex d’argento) che hanno monopolizzato la vetta della classifica con Bottas ed Hamilton vicini e con margine rispetto alla concorrenza. Alla fine è il finnico a far segnare il miglior tempo in 1:25.873, 138 millesimi davanti al compagno di squadra Lewis Hamilton, leggermente più in difficoltà con il bilanciamento finora in questo weekend.

Alle loro spalle, Max Verstappen dimostra di essere l’unico che si può avvicinare ai due “Men in Black”: paga infatti “solo” 3 decimi netti rispetto a Bottas, con un margine molto ampio (4 decimi) sul resto del gruppo, capitanato dal leader del venerdì, Lance Stroll. Il canadese ha un ritardo di 7 decimi, ed è di poco davanti alla McLaren di Carlos Sainz (+0,791s).

Al sesto posto troviamo Charles Leclerc con una Ferrari alla ricerca (quasi disperata) di un difficile compromesso nel bilanciamento tra carico aerodinamico in curva e velocità di punta. A fine turno il monegasco paga 898 millesimi da Bottas. Chiudono la Top 10 l’altra McLaren di Lando Norris, Daniel Riccardo (Renault), la Racing Point del rientrante Nico Hulkenberg (a 3 decimi dal compagno di squadra) e Pierre Gasly (Alpha Tauri). 11° l’altra AT di Danil Kyvat, che sconterà 5 posizioni in griglia per la sostituzione del cambio.

Tutti molto vicini a centro gruppo, e non sarà facile per la Ferrari accedere comodamente in Q3, anche in considerazione delle difficoltà che continua ad avere Sebastian Vettel, che ha provato prevalentemente le mescole più dure, nel tentativo di recuperare il lavoro sul passo gara che non ha potuto svolgere nelle FP1. Tuttavia problemi reiterati alla pedaliera non hanno permesso al tedesco di fare un buon time attack, ed ha chiuso la sessione al 14° posto.

Anche l’altra Red Bull continua ad avere problemi: Alexander Albon dopo l’incidente nel pomeriggio di ieri, ha dovuto risolvere un problema all’ERS, ha completato solo 9 giri ed è 13°.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Mercedes-AMG F1 Official Twitter Page

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: