Honda lascia la F1 al termine del 2021!

02 Ottobre 2020 - 10:58
|

Brutte notizie per la Red Bull, con il motorista nipponico che terminerà la sua collaborazione nel 2021 per spostarsi verso nuovi obiettivi




Un fulmine a ciel sereno si abbatte sulla Red Bull e sulla Formula 1. La Honda infatti ha annunciato oggi a Tokyo che concluderà il suo impegno come motorista in F1 dopo la stagione 2021. Una decisione che nessuno si aspettava e che probabilmente è stata favorita dalla crisi post-Covid, anche se i vertici della casa giapponese parlano di nuove strategie nel mercato automobilistico. Nel comunicato specificano che l’obiettivo del costruttore nipponico sia quello di diventare carbon neutral entro il 2050. E lo farà spostando le risorse nello sviluppo di tecnologie per auto elettriche, sfruttando proprio gli anni spesi in Formula 1 come fornitore di PU.

Per Honda si chiude quindi una parentesi che era iniziata nel peggiore dei modi, quando con McLaren ha raccolto più bassi che alti tra il 2015 e il 2017. I primi progressi sono arrivati nel 2018, quando con Toro Rosso (ora Alpha Tauri) ha potuto sviluppare la sua Power Unit con maggior tranquillità. Nel 2019 con Red Bull è arrivata la prima vittoria della Honda in F1 dal 2006 con Verstappen in Austria. Dopo quella sono arrivati altri 4 successi per la Honda, due in quell’anno (Germania e Brasile) e due in questo 2020 con Verstappen nel GP 70° Anniversario a Silverstone e Gasly a Monza. La casa giapponese ha specificato che continuerà a lavorare con Red Bull e Alpha Tauri per raccogliere ancora più successi e concludere al meglio questa partnership alla fine del 2021.

“Come team capiamo quanto sia stato difficile per la Honda di fare la scelta di abbandonare la Formula 1 al termine del 2021.”, commenta il team principal Red Bull Christan Horner. “Ovviamente siamo delusi di non continuare la nostra partnership, ma allo stesso tempo siamo orgogliosi del successo che abbiamo raggiunto insieme a Honda, con 5 vittorie e 15 podi, e li ringraziamo per i loro sforzi straordinari e il loro impegno. Il nostro obiettivo non è cambiato, per il 2020 e 2021 punteremo a lottare per la vittoria di gare e per la conquista del Campionato del Mondo. Il team Red Bull è impegnato a lungo termine nella Formula 1 grazie all’ultimo Patto della Concordia e non vediamo l’ora di iniziare una nuova era di innovazione, sviluppo e successi”. Ora bisognerà solo capire con chi Red Bull e Alpha Tauri si affacceranno al 2022.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Mark Thompson/Getty Images (Red Bull Content Pool)

Non ci sono commenti