Approvato all’unanimità il Budget Cap da 145 milioni

23 Maggio 2020 - 14:41
|

Il tetto verrà abbassato ulteriormente nei prossimi anni, mentre verrà introdotto anche un BOP aerodinamico in F1 dal 2021




La Formula 1 corre ai ripari in questi tempi di pandemia dal Coronavirus. La F1 Commission, dopo continue riunioni tenute online negli ultimi mesi con i capi delle scuderie, ha approvato una serie di modifiche al regolamento sportivo e tecnico mirate a salvare i team più in difficoltà dalla crisi generata dal Covid-19. Queste nuove normative verranno poi approvate definitivamente la prossima settimana dal Consiglio Mondiale della FIA.

Per prima cosa, c’è l’approvazione all’unanimità del Budget Cap. Il tetto massimo di spesa per i team nel 2021 sarà di 145 milioni di dollari, una cifra che si abbasserà a 140 per il 2022 e a 135 per il triennio 2023-2025. Di certo numeri inferiori rispetto alla cifra originale di 175 milioni, ma ovviamente il taglio era necessario in virtù degli effetti che il Coronavirus sta generando. Inoltre il tetto del Budget Cap è stato fissato per 21 Gran Premi. Ciò vuol dire che la cifra può salire o scendere a seconda di aggiunte o cancellazioni delle gare dal calendario mondiale.

Poi ci sarà anche l’introduzione dal 2021 di un “Balance of perfomance aerodinamico”. Esso consiste nel numero di ore per la quale un team può lavorare in galleria del vento. Esse saranno distribuite a seconda della classifica costruttori, con la squadra campione del mondo che potrà usare il 90% del monte ore standard nel 2021, fino ad arrivare all’ultimo team che avrà ben il 112,5% del monte standard. Dal 2022 la differenza sarà ancora più grande: il team campione avrà il 70% del monte ore standard mentre i gap tra le squadre salirà al 5% (l’ultimo avrà quindi il 115%).

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © BY COURTESY OF PIRELLI

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: