La seconda giornata di test a Jerez nel segno di Rea e Kawasaki

23 Gennaio 2020 - 20:09
|

Il Cannibale emerge con l'asfalto quasi asciutta. Secondo Razgatlioglu




Ultimi istanti di maltempo a Jerez, colpita da forti scrosci di pioggia che già nelle ultime ore di oggi hanno lasciato spazio ad un timido sole. Ad approfittare nel finale della traccia quasi asciutta è stato il Cannibale Jonathan Rea, capace di issarsi al vertice della classifica allo scadere. Il pilota Kawasaki Racing Team WorldSBK ha preceduto Toprak Razgatlioglu (PATA YAMAHA WORLDSBK OFFICIAL TEAM) e il ducatista Scott Redding (ARUBA.IT Racing – Ducati), particolarmente a suo agio sull’umido. Brilla anche Alex Lowes, quarto con la seconda ZX-10RR.

Distacco abbondante per Michael van der Mark (PATA YAMAHA WORLDSBK OFFICIAL TEAM), a un secondo e sette decimi dalla vetta. La prima Honda è ancora una volta quella di Leon Haslam (HRC Team), 6°. Segue a breve distanza Alvaro Bautista, autore dell’ottavo miglior crono. Spazio in top10 anche per Loris Baz, Michael Ruben Rinaldi e Federico Caricasulo. Attardate le BMW di Tom Sykes e Eugene Laverty che hanno preferito prendersi pochi rischi. Quindicesima posizione per la seconda V4 R Factory del gallese Chaz Davies.

Seconda giornata di test per quel riguarda la Supersport ancora nel segno di MV. A brillare è stato il campione del mondo in carica Randy Krummenacher, particolarmente efficace in sella alla sua fiammante MV Agusta F3 675. Crono interessanti anche per il compagno di box Federico Fuligni e Jules Cluzel (GMT94 Yamaha).

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © WorldSBK

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: