Young Driver of the Week #8 – Luke Browning

25 Agosto 2020 - 15:24
|




Benvenuti in questo nuovo appuntamento con il Young Driver of the Week, il nostro spazio settimanale dove andiamo a raccontare ciò che avviene nelle Feeder Series, con le future promesse del motorsport che si fanno spazio in queste categorie per poi raggiungere il top di questo sport.

Nel weekend appena trascorso c’è stata diversa attività in pista con molti campionati impegnati. Su tutti, il protagonista di questa settimana è emerso dal terzo round della British F4 disputato ad Oulton Park: il suo nome è Luke Browning, ed è lui il nostro Young Driver of the Week!

Nel terzo round del campionato di Formula 4 britannica Luke Browning si è preso completamente la scena conquistando la vittoria in tutte e tre le gare, dando una prova di forza attesa per un pilota considerato tra i favoriti per la conquista del titolo. In Gara1 Browning ha conquistato la vittoria andando in testa subito al primo giro, controllando poi la situazione ottenendo la prima vittoria stagionale davanti a Zak O’Sullivan con oltre due secondi di vantaggio, con Casper Stevenson a completare il podio in terza posizione. Gara2 vede Browning scattare dalla sesta posizione portandosi subito secondo mettendo pressione al leader Alex Connor. La situazione rimane stabile fino all’ultimo giro, dove Browning attacca Connor, rimanendogli affiancato per gran parte del giro finendo anche largo prima di andare al contatto con Connor che finisce contro il muro. Browning riesce a tagliare il traguardo in prima posizione nonostante l’ala anteriore danneggiata, e la Direzione Gara opta per non penalizzare il pilota della Fortec, che vince così davanti a Stevenson e Roman Bilinski. In Gara3 non c’è stata storia, con Browning capace di vincere comandando la gara dall’inizio alla fine nonostante l’incessante pressione di James Hedley, che però deve accontentarsi della seconda posizione. Terzo posto per Zak O’Sullivan, che in questo weekend ha perso la leadership del campionato.

Infatti, con questa tripletta Browning passa in testa al campionato con 159 punti, con O’Sullivan che scende in seconda posizione con 137 punti. Molto più staccati Connor a 89, Stevenson a 87, Roberto Faria a 85 e Hedley a 83.

Luke Browning è alla sua seconda stagione in Formula 4 britannica, dopo aver concluso in sesta posizione nel 2019 con 268.5 punti, frutto di due vittorie, nove podi e due pole position alla sua prima stagione in monoposto. Prima ancora, nel 2018 Browning ha chiuso al terzo posto nella Ginetta Junior Championship con 8 vittorie e 18 podi, per un totale di 648 punti. In questa sua seconda stagione nella British F4, il pilota inglese classe 2002 partiva con i favori del pronostico per la lotta al titolo, e al terzo round si è issato in testa al campionato dando vita ad un duello con O’Sullivan che con molta probabilità si protrarrà fino a fine stagione. Browning è stato solamente il terzo pilota nella storia della British F4 capace di fare tripletta nello stesso weekend di gara, impresa riuscita in precedenza solamente a Jamie Caroline e a Zane Maloney, entrambi su Carlin e divenuti campioni rispettivamente nel 2017 e 2019, mentre Browning quest’anno veste i colori della Fortec. Riuscirà a continuare così fino a fine stagione?

© British F4 / Official Twitter Page

Di attività in pista se ne è vista tanta anche al Paul Ricard, con EuroFormula Open e Formula Regional European Championship in azione. In EuroFormula Open Yifei Ye si è confermato assoluto protagonista, ma ha dovuto fare i conti con Lukas Dunner, che quest’anno disputerà i round della EuroFormula che non combaceranno con la Formula 3. Dunner, alla guida di una monoposto della CryptoTower, ha vinto Gara1 davanti allo stesso Yifei, con Andreas Estner a completare il podio in terza posizione molto staccato dal duo di testa. In Gara2 Yifei Ye è tornato al successo resistendo alla pressione di un ottimo Zane Maloney, secondo dopo non aver disputato Gara1 per un problema tecnico, mentre Dunner ha chiuso Gara2 in terza posizione. Dopo due round la classifica del campionato vede Ye comandare con 99 punti, seguito da Andreas Estner a 63, Maloney a 45 e Cohen e Dunner affiancati a quota 42 punti.

Nella Formula Regional European Championship continua il solito dominio della Prema, con Gianluca Petecof e Arthur Leclerc a dividersi le vittorie sul circuito francese del Paul Ricard. Leclerc ha vinto Gara1 davanti a Petecof e a Pierre-Louis Chovet della Van Amersfoort Racing, mentre in Gara2 Petecof si prende la vittoria davanti allo stesso Leclerc, con Juri Vips che chiude al terzo posto ottenendo il suo primo podio nella categoria. Leclerc è tornato al successo in Gara3 sfruttando una pessima partenza di Petecof, sceso in quinta posizione e capace poi di ritornare in zona podio per poi risalire fino al secondo posto, con Vips capace di ottenere ancora un terzo posto. La lotta per il titolo è racchiusa ai due piloti della Prema, con Petecof che comanda la classifica con 116 punti contro i 111 di Leclerc. Molto più staccati gli altri, con Oliver Rasmussen (quarto in Gara3) che è in terza posizione con 85 punti.

Al Paul Ricard è tornata in pista anche la Formula 4 spagnola, che ha visto anche la partecipazione della Jenzer Motorsport esattamente come avvenuto un anno fa con la tripletta di Giorgio Carrara. Nel secondo round della stagione 2020 il grande protagonista è stato Filip Ugran, vincitore delle prime due gare e secondo nella conclusiva Gara3. Ugran in Gara1 ha preceduto i due della MP Motorsport Kas Haverkort e Mari Boya, mentre in Gara2 Ugran ha concluso davanti allo stesso Boya e al nostro Francesco Simonazzi, bravo ad avere la meglio su Oliver Goethe per la terza posizione. Goethe si riscatta vincendo Gara3 davanti ad Ugran e Boya, con Haverkort solo in quarta posizione dopo il ritiro in Gara2. Nonostante un difficile weekend francese, Haverkort comanda ancora la classifica con 95 punti contro gli 86 di Goethe, con lo spagnolo Boya più attardato a quota 72.

Chiudiamo questo appuntamento con il primo round della Formula 4 Francese, che ha aperto i battenti sul circuito di Nogaro. Protagonista assoluto il giapponese Ayumu Iwasa, capace di vincere due delle tre gare in programma. Il giapponese protetto della Honda ha vinto Gara1 partendo dalla pole position regolando il suo connazionale Ren Sato, con Isack Hadjar più staccato in terza posizione. Iwasa si è affermato anche in Gara3 ancora una volta davanti a Sato, secondo dopo aver avuto la meglio in lotta con Hadjar, costretto poi al ritiro lasciando il terzo posto a Romain Leroux. Nella Gara2 con la griglia invertita il successo è andato a Lev Lomko, capace di resistere ad un’incredibile recupero di Valentino Catalano, che si è dovuto accontentare della seconda posizione, con Ivan Peklin subito dietro a completare il podio. Iwasa ha chiuso Gara2 al quinto posto, e chiude il primo round del campionato in testa alla classifica con 59 punti contro i 38 di Sato e i 26 punti di Marijn Kremers e Rafael Villagomez, che per questo weekend ha preferito disputare il campionato francese a discapito della serie britannica, che ad Oulton Park ha visto il dominio di Luke Browning!

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © British F4 / Official Twitter Page

Non ci sono commenti