Yamaha Petronas, Quartararo: “Perdiamo in diversi punti”; Morbidelli: “E’ stata una gara dura”

23 Agosto 2020 - 19:28
|
GP Stiria 2020

Delusione per il team Petronas al GP Stiria, con le M1 di Fabio e Franco che si sono classificate solo 13° e 15° dopo una gara caotica




La pioggia non è arrivata al Red Bull Ring, ma l’umore è nero nei box Yamaha Petronas dopo un GP Stiria quasi disastroso. I loro piloti Fabio Quartararo e Franco Morbidelli non sono mai riusciti a stare con i primi e hanno faticato anche per stare in zona punti, con una M1 che ha sofferto di problemi in frenata. Alla fine della gara MotoGP, Fabio si prende appena 3 punti con il 13° posto, Franco invece uno solo con la 15a posizione. Insomma, il modo forse peggiore per chiudere la prima tripletta di gare di questo mondiale ravvicinato.

“E’ stato più difficile di quanto aspettassi.”, le parole di Quartararo. “Insieme agli altri piloti ho visto che il nostro potenziale non era così altro rispetto al loro. Stiamo perdendo in diverse aree, dobbiamo trovare la soluzione per le gare di Barcellona, Aragon e Valencia, dove ci saranno lunghi rettilinei. E’ un qualcosa che io e il team dobbiamo capire affinché possiamo migliorare, perchè oggi non è stato divertente correre. L’unica cosa positiva è che siamo ancora in testa al mondiale MotoGP, ma dobbiamo cercare di tornare sul podio e di riavere indietro il feeling di Jerez. Quello sarà il nostro obiettivo per Misano, non vedo l’ora di correre lì”.

“E’ stata una gara dura e un week-end strano.”, afferma Morbidelli. “Eravamo veloci quando giravamo soli, ma in gara con le altre moto non abbiamo potuto attaccare. Per me si è trattato solo di girare fino alla fine senza drammi per guadagnare un punto. E’ comunque incoraggiante dopo quello che è accaduto lo scorso week-end. Ora posso andare a casa e riposare un po prima di andare a Misano. Sarà un circuito totalmente diverso, molto misto, ed è il tipo di pista dove vado forte. Speriamo di essere veloci lì”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © PETRONAS SRT / Twitter page

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: