MotoGP | Pol Espargaro segna il primo tempo in FP1

14 Agosto 2020 - 11:16
|
GP Austria 2020

Lo spagnolo precede Dovizioso e Nakagami. Quinta posizione per Morbidelli, 10° Quartararo. Fuori dai 10 Viñales (11°) e Rossi (13°).




Il primo turno di prove libere del Gran Premio d’Austria classe MotoGP comincia sulla falsa riga dello scorso weekend. Ancora la KTM in vetta, ma questa volta con Pol Espargaro, autore di 1:24.193 durante il Time Attack, svolto negli ultimi 10 minuti da tutti i piloti. Il tempo fatto segnare dallo spagnolo è frutto della coppia di gomme nuove, con la Media all’anteriore e la Soft al posteriore. Il #44 è titolare di un ottimo passo, fatto vedere nella prima parte di sessione. Con una coppia di gomme Medie il futuro pilota Honda girava sul ’24 alto. Seconda posizione per un ritrovato Andrea Dovizioso, con 1:24.237, fatto registrare con una coppia di Soft. Nei primi giri il pilota di Forlì era molto vicino al passo gara di KTM. Terza posizione per un sorprendente Takaaki Nakagami, a meno di due decimi dalla vetta.

Continua il buon momento di Alex Rins e Suzuki, 4° ma più staccato dalla vetta, 1:24.573, seguito dalla migliore Yamaha, quella di Franco Morbidelli, solo 15 millesimi dietro allo spagnolo. Sesta posizione per la Ducati di Johann Zarco, che precede un buon Miguel Oliveira. Chiudono la top 10 Jack Miller, Joan Mir ed il leader del mondiale Fabio Quartararo. Proprio lo spagnolo di Suzuki avrebbe fatto segnare un tempo migliore, 1:24.3, ma è stato cancellato. Il giro viene concluso sotto il regime di bandiera gialla per la caduta di Bradley Smith (20°) in curva 4. L’inglese fa tappa al centro medico per degli accertamenti.

Fuori dalla top 10 le due Yamaha ufficiali, con Maverick Viñales 11° e Valentino Rossi 13°. Lo spagnolo chiude a solo 26 millesimi dal futuro compagno nel 2021, mentre il Dottore è a 110 millesimi. In difficoltà rispetto a domenica scorsa Brad Binder, 16°. Buon debutto in questo 2020 per Michele Pirro, 17° con 1:25.152. Il tester Ducati correrà con i colori del team Pramac, per rimpiazzare l’infortunato Francesco Bagnaia.

Alcune notizie interessanti sono venute allo scoperto durante questo primo turno di prove libere: Davide Tardozzi comunica che dopo la doppietta austriaca Ducati deciderà il futuro per la stagione 2021. Nella giornata di domani Honda HRC dovrebbe comunicare quando sarà il rientro di Marc Marquez. La sentenza del WADA su Andrea Ianone è posticipata ad Ottobre: Massimo Rivola trova ingiustificato l’accanimento verso il pilota Aprilia.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: ©motogp.com

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: