Aleix Espargaro rinnova con Aprilia fino al 2022

09 Giugno 2020 - 14:08
|

L'Aprilia blocca il suo pilota di punta per le prossime due stagioni mentre il team si prepara a ripartire con un test a Misano




Il team Aprilia Gresini ha ufficializzato nella giornata di oggi il rinnovo di Aleix Espargaro per altre due stagioni. Il rider spagnolo, che corre con la moto di Noale dal 2017, continuerà la sua avventura con la RS-GP almeno fino al 2022. Un rinnovo che era nell’aria, anche per la crescita mostrata dal progetto Aprilia in questi ultimi anni. Con la moto di quest’anno Aleix si è trovato subito a suo agio, impressionando tutti già dai primi test invernali di Sepang, quando sul circuito malese si è messo a soli 3 decimi dal tempo migliore della sessione. Lui e Bradley Smith saranno in pista domani, quando potranno tornare in sella alla RS-GP per una sessione di test a Misano in vista dell’inizio del mondiale MotoGP previsto per luglio.

Di seguito le parole di Aleix Espargaro sul rinnovo: “Sono felice di questa conferma. L’aspetto umano è per me importantissimo e in quattro stagioni Aprilia è diventata la mia seconda famiglia e con questo contratto, che è certamente il più importante della mia carriera, mi hanno dimostrato che sono al centro di questo progetto. A livello tecnico mi hanno convinto la crescita degli ultimi mesi, con l’arrivo di tante forze nuove, e l’esordio della RS-GP 2020 che è andata così bene ai test. Sento che dobbiamo finire il lavoro iniziato questo inverno, non vedo l’ora di ritrovare tutta la mia squadra e gareggiare con la moto nuova, per portare questo progetto dove merita”.

Volevamo in tutti i modi la conferma di Aleix e siamo molto contenti che sia arrivata.”, aggiunge Massimo Rivola, CEO Aprilia Racing. “In un momento di grande fermento del mercato piloti, dare continuità al nostro progetto con un pilota del calibro di Aleix è fondamentale. Con lui, che abbiamo definito il capitano di questa squadra, abbiamo iniziato un progetto totalmente nuovo, coinvolgendo nuove risorse e portando in pista una moto che sembra nata bene. Ora speriamo che porti presto una Aprilia in alto, dove non è mai stata nella storia della MotoGP”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © motogp.com

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: