UFFICIALE – Jeremy Alcoba rinnova con Gresini per il 2021

28 Agosto 2020 - 14:59
|

Il rookie spagnolo sarà presente anche la prossima stagione di Moto3 con la scuderia italiana




Jeremy Alcoba ha rinnovato il suo contratto con la Gresini Racing per la stagione 2021, con il pilota spagnolo che anche l’anno prossimo guiderà una Honda del team italiano in Moto3.

Dopo aver disputato qualche gara nel 2019, il pilota spagnolo quest’anno è alla sua prima stagione completa nella Moto3 e si trova attualmente in 12° posizione in classifica con 30 punti, in piena corsa per il premio di Rookie of the Year. Nel 2019 Alcoba ha vinto il Campionato di Moto3 nel CEV, aprendosi così le porte del passaggio nel Mondiale.

Alcoba ha commentato così questo rinnovo: “Sono assolutamente al settimo cielo per il fatto che una squadra come la Gresini Racing abbia scelto di scommettere su di me anche per il prossimo anno. Devo ammettere che è una sorta di ‘liberazione’ in quanto ora posso guidare con meno pressione, almeno da questo punto di vista. È ovvio che questo primo anno sia un’esperienza formativa: stiamo lavorando bene e le cose stanno andando per il verso giusto, ma nel 2021 proveremo ad alzare un po’ l’asticella, anche se questa stagione abbreviata non aiuta in vista della prossima”.

Alle parole del pilota si aggiungono quelle del Team Manager Fausto Gresini, che dichiara: “Devo ammettere che Jeremy è un pilota di talento, molto metodico da un lato e un ragazzo molto simpatico dall’altro – cosa che non può essere data per scontata. I risultati ottenuti finora nel 2020, in una categoria così difficile e competitiva come quella da un quarto di litro, confermano la scelta che abbiamo fatto di investire su di lui e l’estensione del contratto per il 2021 è stata una pura formalità. Sono assolutamente convinto che il potenziale di Jeremy sia enorme e spero che possa essere parte integrante dei nostri piani sportivi per molto tempo”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © motogp.com

Non ci sono commenti