Jack Harvey confermato per due stagioni con Meyer Shank Racing ed Andretti!

08 Novembre 2019 - 18:46
|

A sorpresa, il team MSR ha trovato un'alleanza tecnica con il team di Michael, dopo che Arrow McLaren SP ha cambiato motorizzazione.




Jack Harvey è stato confermato in IndyCar, con il passaggio da pilota part-time a pilota per l’intera stagione, in una delle novità che sono scaturite dal cambio di motorizzazione di Arrow McLaren SP.

Harvey, infatti, ha corso nel 2019 per Meyer Shank Racing, un team che aveva una collaborazione tecnica con Arrow SPM grazie allo sponsor Honda. Ora che SPM, diventata McLaren SP, ha cambiato motorizzazione, Meyer Shank Racing ha dovuto trovare un nuovo team con cui creare una alleanza tecnica. Quel team è Andretti Autosport che, con questa mossa, arriverà a schierare ben 6 (sei) vetture per l’intera stagione (#26 Veach, #27 Rossi, #28 Hunter-Reay, #60 Harvey, #88 Herta, #98 Andretti).

Jim Meyer, comproprietario del team, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “È fantastico poter annunciare il nostro impegno per l’intera stagione 2020 in IndyCar. Questo team e Mike (Shank) hanno lavorato duramente nelle ultime due stagioni di IndyCar per metterci in una posizione tale da farci tornare full-time. È fantastico ritrovare SiriusXM ed AutoNation a bordo della n. 60; entrambi sono stati partner fantastici con cui lavorare”.

Queste invece le parole di Harvey: “Questo è il momento per cui tutti abbiamo lavorato duramente. Sono enormemente grato per questa opportunità di lavorare con Meyer Shank Racing, SiriusXM ed AutoNation per l’intera stagione. Abbiamo dimostrato che possiamo essere competitivi e non vedo l’ora di ripartire con un nuovo programma pluriennale con questo team. È la prima volta in quattro anni che avrò un programma per l’intera stagione, e lo devo a Michael (Shank), Jim (Meyer), Marc (Cannon), il mio manager Bob (Perona) e la mia famiglia per il supporto. Non sono mai stato così eccitato nell’andare a correre in pista”.

Infine, il commento di Michael Shank: “Questi ultimi due anni abbiamo preso il passo per imparare come costruire un programma al punto da correre un’intera stagione. Quest’anno è stato fantastico e Jack ha ottenuto dei risultati spettacolari per noi e tutto il team è orgoglioso di averlo con noi per l’anno prossimo. Ovviamente, tutto ciò non sarebbe possibile senza SiriusXM ed AutoNation che hanno lavorato al nostro fianco fin dall’inizio. Ovviamente, proseguire con Honda è stata una scelta importante per me. Abbiamo lavorato con HPD ed Honda per vari anni, sia nel paddock delle sports car che della IndyCar e poter lavorare con loro nel 2020 è qualcosa di cui sono davvero grato”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: ©

Non ci sono commenti