A Laguna Seca in quattro per giocarsi il titolo IndyCar: le combinazioni vincenti

22 Settembre 2019 - 12:42
|
2019 GP of Monterey

Newgarden, Rossi, Pagenaud e Dixon si giocano il titolo 2019 di IndyCar. L'analisi con il gioco delle posizioni per scoprire come ogni pilota può portare a casa l'alloro di questa stagione




Il giorno dello scontro finale è giunto. A Laguna Seca, questa sera, quattro piloti scenderanno in pista con un unico obiettivo: vincere il titolo. Quattro driver rappresentanti le tre migliori scuderie in pista: Team Penske, Andretti Autosport e Chip Ganassi Racing. Chi parte da favorito è sicuramente quello diretto da Capitan Roger, il quale vanta due contendenti contro il singolo schierato sia da Michael, sia da Chip.

Josef Newgarden parte da favorito essendo davanti a tutti con un buon margine, anche se il doppio punteggio della corsa di Monterey non gli permetterà una gara facile. Lo statunitense, giunto alla corte di Penske nel 2017, tenta di replicare quanto fatto proprio in quella stagione, andando ad ottenere il suo secondo titolo in carriera.

Alexander Rossi , difensore della casacca di Andretti dal 2016, per il secondo anno di fila arriva a giocarsi il titolo all’ultima gara. Lo scorso anno fu sconfitto in California sulla “campo” di Sonoma. Quest’anno, invece, tenterà di non rivivere quanto accaduto un anno fa, replicando il risultato in un circuito diverso. Per lui sarebbe il primo iride nella massima espressione delle ruote scoperte Made in USA.

Simon Pagenaud non avrà vita facile dato che parte da sfavorito essendo lui il peggiore dei due Penske ancora in lotta. Potrebbe essere la “ruota di scorta” di Roger in caso di problemi con Newgarden. Il singolo punto di distacco da Rossi gli permette di giocarsela facilmente con il pilota di Andretti, infatti gli basterà arrivare davanti per sopravanzarlo. Il francese dopo un maggio da favola con la vittoria alla Indy500 e al GP di Indianapolis, tenta di rendere magnifico il 2019 regalandosi il secondo trionfo assoluto che gli manca dal 2016.

Scott Dixon è il campione in carica, ma anche quello che ha meno chance di tutti di poter chiudere la gara da campione IndyCar. Vincere per lui vorrebbe dire andare a un passo dalla storia. A casa ha già cinque titoli, con questo diventerebbero sei, a uno solo dai sette conquistati da A.J. Foyt, il pilota più vittorioso oltreoceano.

Chi vincerà? Per scoprirlo dovremmo aspettare la seconda serata di oggi, quando la bandiera a scacchi verrà sventolata sul tracciato di Laguna Seca. Intanto analizziamo quali sono varie combinazioni che permetteranno a ognuno dei quattro piloti di alzare la coppa del campione.

Newgarden vince se…

Dei quattro ancora in lizza per conquistare il titolo di campione 2019, sicuramente Josef Newgarden è quello più avvantaggiato. Partendo da favorito, con 41 punti di vantaggio sul primo degli inseguitori, la sua strada è in discesa. Non del tutto però, i punti bonus, in molti casi, potrebbero creargli problemi.

  • Arriva tra i primi quattro
  • Arriva quinto con ROS o PAG vincitori ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva quinto con tutti i bonus e ROS o PAG vincitori
  • Arriva quinto con bonus di un giro al comando, con ROS vincitore ma senza bonus di maggior numero di giri in testa o PAG vincitore a prescindere ai bonus
  • Arriva tra la sesta e la nona posizione con ROS o PAG secondi
  • Arriva decimo con ROS o PAG secondi ma senza punti bonus
  • Arriva decimo con tutti i bonus con ROS o PAG secondi
  • Arriva decimo con bonus di un giro al comando, con ROS secondo ma senza bonus di maggior numero di giri in testa o PAG secondo a prescindere dai bonus
  • Arriva tra la undicesima e la tredicesima posizione con ROS o PAG terzi
  • Arriva quattordicesimo con ROS terzo senza bonus o PAG terzo con o senza bonus
  • Arriva quattordicesimo con tutti i bonus e ROS o PAG terzi
  • Arriva quattordicesimo con bonus di un giro al comando, con ROS o PAG terzi con o senza bonus
  • Arriva tra la quindicesima e la diciassettesima posizione con ROS o PAG quarti con o senza bonus
  • Arriva diciottesimo con ROS o PAG quarti, ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva diciottesimo con tutti i bonus con ROS o PAG quarti
  • Arriva diciottesimo con bonus di un giro al comando, con ROS quarto, ma senza bonus di maggior numero di giri al comando o PAG quarto a prescindere dai bonus
  • Arriva diciannovesimo con ROS quinto ma senza bonus di maggior numero di giri in testa o PAG quinto con o senza bonus
  • Arriva diciannovesimo con tutti i bonus con ROS e PAG quarti
  • Arriva diciannovesimo con bonus di un giro al comando, con ROS o PAG quinti
  • Arriva ventesimo con ROS o PAG quinti senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva ventesimo con tutti i bonus con ROS e PAG quarti
  • Arriva ventesimo con bonus di un giro al comando, con ROS o PAG quarti, ma senza bonus
  • Arriva ventunesimo con ROS sesto e PAG quinto ma senza bonus
  • Arriva ventunesimo o ventiduesimo con tutti i bonus con ROS o PAG quinti
  • Arriva ventunesimo con bonus di un giro al comando con ROS quinto ma senza bonus o PAG quinto con bonus di almeno un giro al comando
  • Arriva ventiduesimo con ROS o PAG sesti, ma con massimo il bonus di almeno un giro al comando
  • Arriva ventiduesimo con bonus di un giro al comando con ROS sesto senza bonus di maggior numero di giri al comando o PAG sesto con o senza bonus
  • Arriva ventitreesimo con PAG sesto senza bonus, ROS settimo con o senza bonus e DIX non vince
  • Arriva ventitreesimo con tutti i bonus con ROS o PAG sesti e DIX vince
  • Arriva ventitreesimo con bonus di un giro al comando con ROS sesto senza bonus o PAG sesto con almeno un giro al comando e DIX non vince
  • Arriva ultimo con ROS o PAG settimi, ma senza bonus di maggior numero di giri al comando e DIX non vince
  • Arriva ultimo con tutti i bonus con ROS o PAG settimi e DIX non vince
  • Arriva ultimo con bonus di un giro al comando con ROS settimo senza bonus di maggior numero di giri in testa, PAG settimo con o senza bonus e DIX non vince

Rossi vince se…

All’unico alfiere dell’Andretti Autosport serve massimizzare il risultato e sperare in un gioco di squadra da parte dei suoi team-mate e dei motorizzati Honda. Questo per riuscire a mettere più macchine possibili tra sé e Newgarden.

  • Arriva primo con bonus di almeno un giro in testa con NEW sesto o peggio
  • Arriva primo con tutti i bonus con NEW quinto o peggio
  • Arriva secondo con PAG terzo o peggio e con NEW undicesimo o peggio ma senza bonus di almeno un giro in testa
  • Arriva secondo con bonus di almeno un giro in testa con PAG terzo o peggio e con NEW undicesimo o peggio ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva secondo con tutti i bonus con PAG terzo o peggio e con NEW decimo o peggio
  • Arriva terzo con PAG quarto o peggio e con NEW sedicesimo o peggio ma senza bonus di almeno un giro in testa
  • Arriva terzo con bonus di almeno un giro in testa con PAG quarto o peggio e con NEW sedicesimo o peggio ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva terzo con tutti i bonus con PAG quarto o peggio e con NEW quindicesimo o peggio
  • Arriva quarto con PAG quinto o peggio e con NEW diciannovesimo o peggio ma senza bonus di almeno un giro in testa
  • Arriva quarto con bonus di almeno un giro in testa con PAG quinto o peggio e con NEW diciannovesimo o peggio ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva quarto con tutti i bonus con PAG quinto o peggio e con NEW diciottesimo o peggio
  • Arriva quinto con PAG sesto o peggio e con NEW ventunesimo o peggio ma senza bonus di almeno un giro in testa
  • Arriva quinto con bonus di almeno un giro in testa con PAG sesto o peggio e con NEW ventunesimo o peggio ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva quinto con tutti i bonus con PAG sesto o peggio e con NEW ventesimo o peggio
  • Arriva sesto con PAG settimo o peggio e con NEW ventitreesimo o peggio ma senza bonus di almeno un giro in testa
  • Arriva sesto con PAG settimo o peggio e con NEW ventitreesimo o peggio ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva sesto con tutti i bonus con PAG settimo o peggio e con NEW ventiduesimo o peggio
  • Arriva settimo con tutti i bonus con PAG ottavo o peggio e con NEW ventiquattresimo ma senza bonus di maggior numero di giri in testa

Pagenaud vince se…

La situazione del francese è un po’ delicata. Se da un lato ha le stesse chance di vittoria di Rossi, dall’altro ha come avversario per il titolo un suo compagno di squadra. Secondo la logica, il primo pilota su cui si punta per la vittoria finale è quello meglio piazzato al via. Per il transalpino, l’unico modo per vincere è sfruttare un passo falso o un problema di Newgarden e ovviamente, precedere Rossi nella sfida all’ultimo punto.

  • Arriva primo con bonus di almeno un giro in testa con NEW sesto o peggio ma senza bonus di almeno un giro in testa
  • Arriva primo con tutti i bonus con NEW quinto o peggio
  • Arriva secondo con RSI terzo o peggio e con NEW dodicesimo o peggio ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva secondo con bonus di almeno un giro in testa con ROS terzo o peggio e con NEW dodicesimo o peggio ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva secondo con tutti i bonus con ROS terzo o peggio e con NEW undicesimo o peggio ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva terzo con ROS quarto o peggio e con NEW diciassettesimo o peggio ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva terzo con bonus di almeno un giro in testa con ROS quarto o peggio e con NEW diciassettesimo o peggio ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva terzo con tutti i bonus con ROS quarto o peggio e con NEW sedicesimo o peggio ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva quarto con ROS quinto o peggio e con NEW ventesimo o peggio ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva quarto con bonus di almeno un giro in testa con ROS quinto o peggio e con NEW ventesimo o peggio ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva quarto con tutti i bonus con ROS quinto o peggio e con NEW diciannovesimo o peggio ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva quinto con ROS sesto o peggio e con NEW ventiduesimo o peggio ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva quinto con bonus di almeno un giro in testa con ROS sesto o peggio e con NEW ventiduesimo o peggio ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva quinto con tutti i bonus con ROS sesto o peggio e con NEW ventunesimo o peggio ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva sesto con ROS settimo o peggio e con NEW ventiquattresimo ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva sesto con bonus di almeno un giro in testa con ROS settimo o peggio e con NEW ventiquattresimo ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva sesto con tutti i bonus con ROS settimo o peggio e con NEW ventitreesimo o peggio ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
  • Arriva settimo con tutti i bonus con ROS ottavo o peggio e con NEW ventiquattresimo senza bonus di alcun tipo

Dixon vince se…

Più complicata è la situazione di Scott Dixon, che sarà costretto a vincere per forza per avere qualche chance di essere incoronato campione per la sesta volta. I punti bonus per lui saranno fondamentali per avere un po’ di margine in più. Allo stesso tempo, non basterà tagliare per primo il traguardo, dovrà infatti sperare nella debacle di Newgarden e in una gara mediocre di Rossi e Pagenaud.

  • Vince con NEW ventitreesimo ma senza bonus, ROS sesto ma senza bonus o PAG sesto con bonus di almeno un giro al comando
  • Vince con tutti i bonus con NEW ventiduesimo con o senza bonus, PAG quinto senza bonus e ROS sesto senza bonus
  • Vince con bonus di almeno un giro al comando con NEW ventitreesimo ma senza bonus di maggior numero di giri in testa, ROS o PAG sesto ma senza bonus di maggior numero di giri in testa
Articolo a cura di Marco Colletta e Fabio Seghetta

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone

Immagine in evidenza: © IndyCar Twitter

Non ci sono commenti