Pagelle del GP dell’Eifel, super Hamilton, Ricciardo pazzesco.

12 Ottobre 2020 - 16:08
|
GP Eifel 2020

Altro giro altra corsa, stavolta diamo i voti dell'Eifel GP.




Hamilton VOTO 9: Spaziale in gara, “normale” in qualifica. Questo è il riassunto del weekend dell’inglese che il sabato si mantiene, ma la domenica si trasforma in animale da gara, sorpassa Bottas e saluta tutti, verrà visto solamente dai doppiati e da Verstappen durante la SC.

Verstappen VOTO 8.5: SuperMax è tornato, l’unico ad avere un passo simile ai Mercedes, conduce una gara autoritaria e pulita, sfrutta il ritiro di Bottas per raggiungere la seconda posizione e porta a casa venti punti fondamentali in ottica mondiale.

Ricciardo VOTO 9: Finalmente, due lunghi anni di sofferenze e poche gioie, ma finalmente questo momento è arrivato, un podio preso con le unghie e con i denti, sfrutta un ottima strategia per superare i suoi diretti avversari, un pò di apprensione gli viene quando dopo la SC vede la sagoma di Perez vicinissima alla sua “giallona”, ma stavolta c’è poco da fare, il podio prende la strada francese. Peccato per lo shoey non visto sul podio e mandiamo un caloroso abbraccio Cyril Abiteboul che sarà costretto a farsi un tatuaggio sul fondoschiena.

Perez VOTO 8: Unica punta nello scacchiere Racing Point cala il jolly cercando un podio che a tratti sembrava opzione realistica, ottimo passo e ottima strategia che portano il messicano a pochi secondi da Daniel Ricciardo, dando una prova di forza non indifferente a chi lo sta trattando per un sedile nel 2021, Checo c’è!

Sainz VOTO 7.5: Gara lontana dai riflettori quella dello spagnolo, non lo si nota quasi mai nelle inquadrature, ma quando c’è da attaccare, Carlos attacca, anche lui dimostra un ottimo passo soprattutto nella seconda fase di gara che lo porta dalla decima posizone in griglia ad un quinto posto che regala punti a McLaren nella sfida nei costruttori con Racing Point.

Gasly VOTO 8: Con una macchina non all’altezza alle altre nella top 10(vedesi risultati di Kvyat), Pierre strappa un altro grande piazzamento, partito dodicesimo sfrutta la mischia e i ritiri per eseguire grandi sorpassi e una grandissima facilità di controllo del mezzo, che lo porta fino al sesto posto finale, che significa altri otto punti nel mondiale e AlphaTauri che rimane a galla grazie a lui.

Leclerc VOTO 7: La magia del sabato non basta al povero Charles, che la domenica si ritrova con la solita macchina inguidabile e ingestibile, il passo gara nel primo stint dimostra la realtà della Ferrari, ovvero girare due/tre secondi più lenta delle macchine in testa. Belli alcuni sorpassi con i piloti del “mid”, si prende qualche rischio nel sorpasso con Seb, ma dopo la SC con la gomma gialla usata di quindici giri gestisce solamente e porta a casa un settimo posto, che in queste condizioni è oro.

Hulkenberg VOTO 10: Esagerato? NO. Il povero Nico sabato mattina si trovava nel bar vicino casa con un cappuccino e un cornetto a fare colazione, tre ore dopo era in pista con una RacingPoint, basta altro? Il sabato prende le misure mettendosi a soli tre decimi dalla Q2 e in gara dimostra che il manico c’è sempre, attendista nella prima parte e offensivo nella seconda, portando a casa un ottavo posto che sa di avviso alle scuderie che lo stanno corteggiando, Haas su tutte.

Grosjean VOTO 8: Finalmente Romain, il sabato esce nel Q1 contro il suo compagno di scuderia, ma la domenica non c’è storia, strategia azzeccata e ritmo non cattivo, dopo la SC si trova a difendersi con una Hard usata, ma stavolta non ce n’è per nessuno, finalmente i punti arrivano e finalmente può accennare un mezzo sorriso.

Giovinazzi VOTO 7.5: Anche lui molto bene, raggiunge il primo Q2 di stagione e in gara sfrutta ogni singolo ritiro, per scalare posizioni finchè non sente odore di punti, e lì Antonio non molla la presa, difende la preda e la porta a casa, mischiando sempre più le idee di Vasseur, BRAVO!

Vettel VOTO 5.5: Oramai è risaputo del suo rapporto con questa SF1000 che rimane molto più complicato rispetto a quello del suo compagno di squadra, tenta di risalire di qualche posizione ma la strategia ancora una volta è poco convincente, lasciando stare il mezzo testacoda, qualcosina in più la poteva fare, visto soprattutto i tanti ritiri, almeno un punto oggi si poteva portare a casa visto anche le macchine che gli sono finite davanti.

Raikkonen VOTO 5: Regolato per tutto il weekend dal compagno di squadra, in gara impassibile, inquadrato solo quando ha deciso di far saltare in aria il povero Russell, dopo gli ultimi weekend ottimi, Kimi ci fa vedere la parte di buia di sè, bocciato.

Magnussen VOTO 5: Il sabato fa la voce grossa contro il compagno di squadra, la domenica viene massacrato, anche lui come Raikkonen non si vede mai nelle inquadrature se non quando Vettel lo sorpassa, brutta brutta questa domenica per K-Mag, sarà distratto dalle voci di mercato?

Kvyat VOTO 4.5: Brutto brutto questo weekend per Kvyat, mai in palla e mai nel vivo dell’azione, distrutto nel confronto con Pierre Gasly, no comment.

Latifi VOTO 5.5: Alla fine la macchina al traguardo la porta sempre, ok che i piazzamenti non saranno dei migliori, però almeno ci arriva, arriverà anche per lui la sua domenica perfetta?

Norris VOTO 7: Landone anche questo weekend stava portando punti pesantissimi sia per lui che per il team, stavolta è costretto a lottare con un problema che lo depotenzia e non poco, costretto a far passare il compagno, prova a portare la vettura al traguardo vista anche l’ottima P6 in cui si trovava, però come a Spa l’anno scorso compare sul suo volante la scritta “Antistall”, cioè gara finita.

Albon VOTO 6: In qualifica fa il suo minimo, in gara si intoppa tanto con le McLaren, forse ancora troppo acerbo in fase di sorpasso rispetto al suo acerrimo rivale, Norris, conclude la gara anzitempo non per colpa sua.

Ocon VOTO 6: Sfortunato Esteban, che conferma che Renault quest’anno c’è, conquista l’ennesima Q3, ma in gara nel momento più bello vede che la sua “giallona” l’abbandona, proprio quando si poteva pregustare un altro piazzamento nei punti pesanti.

Bottas VOTO 6.5: Bel giro in Q, bella difesa in curva 1 su Hamilton, poi si scioglie, prima subisce il sorpasso dal suo compagno e poi si ritira per un problema sulla sua vettura, peccato perchè due vittorie nelle ultime due gare potevano ridare morale e qualche opportunità di mondiale per il povero Valterri.

Russell Voto 6: Qualifica conclusa davanti Latifi, in gara si vede escluso quasi subito per colpa di un contatto con Raikkonen, di colpe ne ha ben poche, di sfortuna tanta invece.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Mercedes AMG F1 Facebook Page

Non ci sono commenti