FORMULA NATION | Scolaro trionfa a Silverstone in F1. Seguono De Campo e Casciaro

12 Dicembre 2019 - 19:23
|

Ferrari imprendibile a Silverstone in F1. Scolaro domina in Inghilterra, conquistando la leadership della classifica piloti. De Campo, 2°, rende meno amara la gara della Mercedes mentre Casciaro, dalla Pole, giunge 3°. McLaren strepitosa con Semperboni e Racing Point allunga su Haas.




Secondo successo consecutivo per Michele Scolaro, che a Silverstone domina surclassando nettamente gli avversari, su tutti Mercedes. Una settimana dopo la vittoria in Austria la Ferrari dunque si ripete, siglando il quarto successo stagionale, forse il più importante in ottica Mondiale.

Con la conquista del Gran Premio di Gran Bretagna Scolaro raggiunge il primo posto in classifica piloti, allungando sulla coppia Mercedes Fedele – De Campo, non proprio soddisfatta del rendimento della W10 nell’ultimo periodo. Se, da una parte, De Campo concretizza, dall’altra troviamo un Fedele sottotono. 4° sul traguardo, l’ex leader della classifica piloti ha mancato nuovamente il podio, sebbene la dinamica di gara sia stata completamente differente rispetto a ciò che si è visto al Red Bull Ring la settimana scorsa.

L’eccellente prova della Ferrari viene confermata da Simone Casciaro, partito in Pole Position – la seconda in Gran Bretagna e la quarta in carriera – l’alfiere della Scuderia di Maranello non è riuscito a ripetersi in gara a causa di una partenza non eccezionale e di un secondo stint relativamente lento. Nonostante ciò il ritmo generale è parso molto più competitivo rispetto alle prime gare della stagione, soprattutto con gomma Media (C2), con la quale il passo è stato quasi del tutto identico a quello mostrato da Mercedes.

Prestazione straordinaria per Davide Semperboni al ritorno in pista con McLaren. L’ex pilota Red Bull e Ferrari, assunto dal team di Woking per il Gran Premio di casa, ha sbaragliato la concorrenza di Racing Point, Haas e Renault, avvicinandosi spesso e volentieri al ritmo gara dei Top Teams. Con il 5° posto finale Semperboni permette, finalmente, a McLaren di concretizzare l’ottimo lavoro svolto con la progettazione di una vettura dimostratasi molto equilibrata nell’arco dei 52 giri di gara.

Tralasciando la singola comparsa di Semperboni, il nuovo capitolo della lotta Racing Point – Haas ha visto il team di casa guadagnare punti importanti: il 7° posto di Bellegati e l’8° di Di Legge consentono alla Racing Point di incrementare il vantaggio sia in classifica piloti sia in classifica costruttori, a fronte di un Gran Premio infelice per il Team Haas. Gara sfortunata per Rokita, costretto una volta in più del previsto ai box a causa dei danni all’ala anteriore provocati da un contatto proprio con Bellegati.

A mancare più di tutti, tuttavia, è stata Red Bull, indietro rispetto ai Top Teams già dalle qualifiche. Nella Q2 sembra che Aloj e Lauro si siano toccati, subendo entrambi una penalità di cinque posizioni in griglia di partenza che li ha costretti a partire dal fondo della griglia. Se Aloj è riuscito, bene o male, a giungere quanto meno 6°, Lauro non è andato oltre la 9^ posizione, coinvolto tra l’altro nell’incidente tra Bellegati e Rokita nella curva Stowe.

LA CRONACA DELLA GARA

Allo spegnimento dei semafori De Campo e Scolaro, rispettivamente 2° e 3°, partono meglio di Casciaro, affiancando il Pole-Man in curva tre e quattro (Village). Ha la meglio Scolaro che, in uscita dall’Arena, si porta al comando della classifica, mentre Casciaro e De Campo battagliano per il 2° posto. Dietro di loro Fedele, seguito da Rokita e Semperboni, mentre Mologni sfrutta bene lo pneumatico Soft (C3) per salire al 7° posto. Stupendo sorpasso di Filippo Bellegati, che all’esterno della chicane Vale supera magistralmente un corretto Ternino.

All’inizio del secondo giro Semperboni sorpassa Rokita nel Wellington Straight riportandosi in 5^ posizione. Nel frattempo le Red Bull scendono in fondo alla classifica nonostante un primo giro tutto sommato positivo.

Lotta fantastica dal terzo sino al dodicesimo giro tra De Campo e Casciaro, autori di un’appassionante battaglia che, però, permette a Scolaro di allungare e distanziare i diretti rivali. Al giro dodici Casciaro accusa un problema tecnico che lo costringe a rallentare in percorrenza della Stowe. Viene coinvolto anche Fedele che, per poco, evita il contatto con la SF90. Da questo giro in poi le posizioni nella zona alta della classifica si congelano, senza ulteriori cambiamenti sino al termine della corsa.

Nel corso del 7° giro Bellegati sorpassa Rokita alla Stowe, ma tra i due il duello persiste. Nel frattempo la strategia di partire con gomma Soft non si rivela efficace per Mologni, fermatosi per montare gomma Hard al giro 15.

Al passaggio successivo lo scenario nella parte centrale della classifica cambia drasticamente: Rokita tampona Bellegati, finisce in testacoda e viene a sua volta toccato da Lauro. Haas e Red Bull, dunque, virano verso i box per sostituire l’alettone anteriore, mentre la Racing Point gongola avviandosi verso una seconda parte di gara incentrata sulla gestione delle posizioni. Non migliora la situazione della Haas il ritiro di Ternino, verificatosi al 30° giro, otto giri dopo l’abbandono di Mologni.

Il Gran Premio procede senza intoppi sino alla bandiera a scacchi, che sancisce la conclusione di una gara dominata da Scolaro e Ferrari, per la prima volta vincente a Silverstone. Podio identico al Red Bull Ring, con De Campo 2° e Casciaro 3°.

Dopo il GP britannico la classifica piloti ha un nuovo leader: Scolaro comanda con 174 punti, seguito a 164 da Fedele. 163 punti per De Campo, che aggancia, così, il compagno di squadra. In classifica costruttori Ferrari recupera otto punti su Mercedes (330 – 270). Racing Point esce col sorriso dalla gara di casa: dopo due round tutt’altro che positivi Bellegati allunga su Rokita (60 – 41), mentre in classifica costruttori il team inglese ha venti lunghezze di vantaggio sulla Haas.

Prossimo appuntamento con la F.1 by Formula Nation mercoledì 18 dicembre, ore 21.00, con la diretta del GRAN PREMIO di FRANCIA.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: ©

Non ci sono commenti