Alexander Sims conquista la prima pole position della stagione a Diriyah

22 Novembre 2019 - 10:42
|

Con un super giro il pilota della BMW precede Vandoorne e De Vries, ottimi al debutto con la Mercedes. Indietro i big




La Season 6 della Formula E inizia con il botto, e le qualifiche della prima gara stagionale a Diriyah sono state ricche di colpi di scena. Alexander Sims è stato autore della pole position, riportando la BMW davanti a tutti in Arabia Saudita esattamente come fatto l’anno scorso da Da Costa: il pilota inglese ha ottenuto la miglior prestazione in 1:14.563, tempo che gli vale la seconda pole position in carriera dopo quella conquistata nell’ultimo round della scorsa stagione a New York.

Oltre al super tempo di Sims, a impressionare sono state le prestazioni della Mercedes, che al primo ePrix della loro storia in veste ufficiale piazza entrambe le vetture in Superpole, favorite sicuramente dalle migliori condizioni della pista che i due piloti hanno trovato una volta scesi sul tracciato: secondo tempo per Stoffel Vandoorne davanti a Nyck De Vries, entrambi i più veloci dei loro gruppi (Gruppo 3 per Vandoorne, Gruppo 4 per De Vries) e capaci di piazzarsi subito in Top3 con De Vries, miglior rookie oggi in qualifica, che in Superpole stava per registrare il miglior tempo prima che un errore nell’ultimo settore non gli abbia vanificato tutto il suo vantaggio. Le note positive in casa Mercedes arrivano anche dal team clienti Venturi, che con Edoardo Mortara conquista la quarta posizione sulla griglia di partenza, con l’italosvizzero in palla sin dalle prove libere. Grande rammarico per Sam Bird, il più veloce nella fase a gruppi che nel giro della Superpole ha commesso un errore in curva 4 che lo ha relegato solamente in quinta posizione: l’inglese della Envision Virgin Racing ha però mostrato un ottimo ritmo sul giro secco e rimane tra i favoriti per la vittoria in gara. A chiudere il gruppo dei piloti in Superpole c’è Jerome D’Ambrosio, sesto a un secondo di ritardo da Sims.

Fuori dalla Superpole André Lotterer, che alla prima qualifica con la debuttante Porsche si qualifica in settima posizione davanti ad Oliver Rowland e Maximilian Gunther, nono all’esordio con la BMW. Decimo tempo per Oliver Turvey, bravo anche lui a sfruttare le migliori condizioni della pista a suo vantaggio, cosa che purtroppo non sono riusciti a fare i top driver del campionato.

L’ordine di uscita in pista nei quattro gruppi è stato dato dalla classifica finale dell’ultima stagione, con i primi 6 che sono usciti nel primo gruppo e così via fino ad arrivare ai rookie che sono scesi in pista per ultimi. Questo ha comportato al solito rovesciamento della classifica spesso visto l’anno scorso, con i big che in gara saranno chiamati a rimontare: il Campione in carica Jean-Eric Vergne è 11° davanti a Robin Frijns; Sebastien Buemi è 14°, Mitch Evans è 16° mentre Lucas Di Grassi è solo 19°, che ha lamentato problemi di grip per tutto il suo giro lanciato. Peggio è andata ad Antonio Felix Da Costa, la cui prima qualifica con la DS Techeetah si conclude solamente in 21° posizione, anche per un errore di strategia da parte del suo box che lo ha costretto a fare il giro lanciato troppo presto rispetto agli altri piloti presenti nel suo gruppo. Chiudono lo schieramento Nico Muller e James Calado, finiti entrambi a muro alla curva 20 dopo aver accusato un problema ai freni. Appuntamento per la prima gara della stagione alle h.13:04, in diretta su Canale 20 ed Eurosport 1.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © FIA Formula E Media center

Non ci sono commenti