Richard Verschoor soprende Vips e vince il Gran Premio di Macao!

17 Novembre 2019 - 10:12
|

L'olandese della MP Motorsport trionfa al debutto sul circuito da Guia. Vips secondo davanti a Sargeant. Lorandi ottimo quinto, Shwartzman out al via




Il Gran Premio di Macao ha sempre regalato emozioni e sorprese, e la gara della Formula 3 non è stata da meno, con Richard Verschoor capace di stravolgere le carte in tavola e vincere la 66° edizione della gara, scrivendo il suo nome nell’albo d’oro della competizione, alla sua prima esperienza sul circuito da Guia!

Il 18enne pilota olandese ha disputato una gara sensazionale sin dal via, riuscendo subito a portarsi in seconda posizione alle spalle di Juri Vips, capace di mantenere la leadership dalla pole position, con un’ottima partenza che gli ha permesso di sopravanzare in un colpo solo Christian Lundgaard e Robert Shwartzman, con il russo della Prema che però è subito costretto ad alzare bandiera bianca per un contatto proprio con Lundgaard subito dopo la curva Mandarin danneggiando la propria ala anteriore ed essendo costretto al ritiro dopo aver parcheggiato la sua vettura nella via di fuga alla curva dell’Hotel Lisboa. Al terzo giro gli incidenti di Leonardo Pulcini e Ferdinand Habsburg richiedono l’intervento della Safety Car che rimarrà in pista fino al settimo giro, e nella ripartenza seguente Verschoor è perfetto nell’attaccare e superare Vips, passandolo all’esterno della curva Lisboa non lasciando scampo al pilota della Hitech GP, che perde così la testa della corsa a vantaggio dell’alfiere della MP Motorsport. Verschoor poi è bravissimo a difendersi dalla pressione di Vips, che prova a riprendersi il maltolto all’undicesimo giro senza però riuscirci e rischiando anche di buttare la sua gara sfiorando il muro in uscita dalla curva 3. Da lì in poi Vips non riuscirà più ad essere minaccioso nei confronti di Verschoor, che va a così a vincere il Gran Premio di Macao, scrivendo il suo nome nell’albo d’oro di questa storica manifestazione ribaltando i pronostici iniziali che non lo vedevano tra i favoriti, nonostante l’ottima prestazione di ieri nella Qualifying Race chiusa al quarto posto, regalando anche alla MP Motorsport una gioia incredibile alla loro prima partecipazione a questo evento.

Un ex pilota del Red Bull Junior Team, ha battuto un attuale pilota del Red Bull Junior Team: secondo posto per Juri Vips, il grande sconfitto della gara che dopo un weekend dominato ha fallito l’appuntamento con la storia, e nelle interviste sul podio si è poi fatto scappare una dichiarazione importante sul suo futuro: “L’anno prossimo non correrò più in Formula 3”, alimentando così le voci che lo vorrebbero nel 2020 in Super Formula o in Formula 2, sempre con il supporto di Helmut Marko che punta molto su di lui per il futuro.

Il podio del Gran Premio di Macao (© FIA Formula 3 / Official Twitter Page)

Il podio è completato da un altro rookie, con Logan Sargeant che chiude al terzo posto una splendida gara, regalando alla Carlin un altro risultato di rilievo su un circuito in cui la scuderia inglese ha sempre fatto bene; Sargeant è stato bravo e caparbio a conquistare la piazza d’onore al nono giro superando Christian Lundgaard alla curva Lisboa senza concedere al danese una possibilità di replica. Lundgaard chiude così al quarto posto davanti ad un super Alessio Lorandi, quinto al traguardo e autore di una gara solida; considerando che per l’intero anno è rimasto fermo, il pilota di Salò merita solo applausi per l’ottima performance di oggi su uno dei circuiti più difficili al mondo. Sesto posto per Callum Ilott, anonimo anche oggi rispetto a quanto di buono fatto vedere in prova davanti a Liam Lawson, settimo al debutto a Macao. Ottima rimonta per Marcus Armstrong, capace di chiudere in ottava posizione dopo il 17° posto nella Qualifying Race di ieri. Nono posto per David Beckmann, che ha avuto la meglio sul finale nel duello con Frederik Vesti, bravo anche lui a rimontare dalle retrovie fino alla 10° posizione d’arrivo.

Yuki Tsunoda chiude 11° dopo un weekend veramente difficile, mentre Dan Ticktum chiude al 13° posto dopo il ritiro di ieri nella Qualifying Race, che ha nettamente compromesso le sue chanches di vincere per il terzo anno consecutivo. Diciassettesimo posto per Jake Hughes, un altro deluso da questo weekend mentre la sua compagna di squadra alla HWA Sophia Floersch è stata costretta al ritiro al 10° giro rimanendo ferma alla curva Mandarin, ma il suo ritorno a Macao ad un anno da quell’incidente spaventoso è già una vittoria per lei!

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Richard Verschoor / Official Twitter Page

Non ci sono commenti