F3 | Logan Sargeant vince a Silverstone e prende la testa del campionato

08 Agosto 2020 - 11:14
|
GP 70° Anniversario

Solo 7° Oscar Piastri, che si dovrà rifare domani. Chiudono il podio Jack Hughes e Liam Lawson, autore del giro veloce.




A soli sei giorni dall’ultima gara, i piloti di Formula 3 accendono i motori in quel di Silverstone. Nello scorso weekend i vincitori sono stati Liam Lawson (Hitech Grand Prix) e David Beckmann (Trident). Come settimana scorsa, sarà Logan Sargeant (Prema Racing) a partire dalla prima casella, affiancato proprio dal neozelandese del vivaio Red Bull. In seconda fila ci sono Jake Hughes (HWA Racelab) e Frederik Vesti (Prema Racing). Parte solo 11° il leader del campionato Oscar Piastri (Prema Racing), a causa di un problema negli ultimi minuti che ha finito anzitempo la sua qualifica.

Si spengono i semafori e Sargeant mantiene la testa, con Hughes che passa Lawson per la seconda posizione. Ancora problemi per Jack Doohan (HWA Racelab), che in un tentativo di attacco su Bent Viscaal (MP Motorsport) alla curva Vale rompe l’ala anteriore, costringendo la direzione gara ad esporre la bandiera nero-arancione.

Nel frattempo Sargeant cerca di scappare dagli inseguitori, con quasi due secondi di vantaggio su Hughes. Piastri guadagna una posizione rispetto allo start, entrando così in zona punti. L’alfiere Prema nei due giri successivi scavalca sia Clément Novalak (Carlin Buzz Racing) e Lirim Zendeli (Trident), ora è 8°. La battaglia per il terzo posto si fa incandescente: Lawson, Vesti, Théo Pourchaire (ART Grand Prix) e Viscaal sono tutti in lotta per l’ultimo posto sul podio. Per difendersi dall’attacco del francese, Vesti si muove i maniera repentina prima di Stowe, causando la bandiera bianco-nera. Dopo la tirata di orecchie, Vesti fa segnare il giro veloce della gara, che virtualmente vale 2 punti. Il ritmo indemoniato del danese fa staccare gli inseguitori, ormai fuori dal DRS del pilota Prema.

Oscar Piastri continua a spingere: giro veloce per lui e DRS ai danni di Pourchaire a solo cinque giri dalla fine. Il giro seguente è Lawson ad abbassare il limite imposto da Piastri, facendosi sempre più minaccioso ai danni di Hughes. Piastri si prende la settima posizione su Viscaal, ora prova l’attacco su Pourchaire. Sebastian Fernandez (ART Grand Prix) e Matteo Nannini (Jenzer Motorsport) hanno un contatto e provocano la bandiera gialla nel terzo settore.

Logan Sargeant vince la prima gara della carriera e si prende la leadership del campionato, davanti a Jake Hughes e Liam Lawson, autore del giro veloce. Quarta posizione per Vesti, seguito da Beckmann, Pourchaire e Piastri, 7°. Ottava posizione per Bent Viscaal, mentre Novalak e Zendeli chiudono la zona punti. Buona gara anche per gli altri due piloti Carlin Ben Barnicoat (11°) e Cameron Das (12°). L’unico italiano all’arrivo, Alessio Deledda (Campos Racing) chiude 25°.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: ©premapowerteam.com

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: