Tutti i team hanno firmato il nuovo Patto della Concordia

19 Agosto 2020 - 11:01
|

L'annuncio è arrivato questa mattina dalla Formula 1, con le squadre che confermano la loro presenza fino al 2025




Dopo l’annuncio arrivato ieri della firma da parte di Ferrari, McLaren e Williams, oggi è arrivata la conferma che tutti i dieci team di Formula 1 hanno firmato il nuovo Patto della Concordia, che prevederà la partecipazione al campionato per il quinquennio che va dal 2021 al 2025.

La notizia è giunta in mattinata con un comunicato da parte della Formula 1 che recita così: L’accordo garantirà un futuro sostenibile a lungo termine per la Formula 1 e, combinato con i nuovi regolamenti, annunciati nell’ottobre 2019 che entreranno in vigore nel 2022, ridurrà le disparità finanziarie e in pista tra le squadre, contribuendo a livellare i valori in campo, creando corse più ravvicinate in pista che è ciò che i nostri fan vogliono vedere di più. Con gare più avvincenti attireremo più fan nel nostro sport, avvantaggiando ogni squadra e continueremo ad aumentare la crescita globale della Formula 1. La FIA e la Formula 1 vogliono ringraziare tutte le squadre per il loro impegno in corso nelle ultime settimane e, sebbene ci siano sempre discussioni solide, l’accordo tra tutte le squadre mette in atto una base importante per il futuro a lungo termine di questo sport”.

Alle parole del comunicato si aggiungono quelle del CEO della Formula 1 Chase Carey, che commenta così: “Quest’anno è stato senza precedenti per il mondo e siamo orgogliosi che la Formula 1 si sia riunita negli ultimi mesi per tornare a correre in modo sicuro. Abbiamo detto all’inizio dell’anno che a causa della natura fluida della pandemia, il Patto della Concordia avrebbe richiesto più tempo per essere concordato e siamo lieti che entro Agosto siamo stati in grado di raggiungere un accordo da tutte e dieci le squadre sui piani a lungo termine futuro del nostro sport. Tutti i nostri fan vogliono vedere corse più ravvicinate, l’azione ruota a ruota e che ogni squadra abbia la possibilità di salire sul podio. Il nuovo Accordo Concorde, in combinato disposto con il regolamento per il 2022, metterà in atto le basi per renderlo realtà e creare un ambiente che sia finanziariamente più equo e colmerà il divario tra i team in pista”.

Jean Todt, presidente della FIA, ha dichiarato: “La conclusione del nuovo Accordo della Concordia tra la FIA, la Formula 1 e tutti e dieci i team attuali assicura un futuro stabile per il Campionato del Mondo di Formula Uno. Nel corso dei suoi settant’anni di storia, la Formula 1 si è sviluppata a un ritmo notevole, spingendo i confini di sicurezza, tecnologia e competizione ai limiti assoluti, e oggi conferma che un nuovo entusiasmante capitolo di quella storia sta per iniziare. Durante le sfide globali senza precedenti che attualmente devono affrontare tutti in tutto il mondo, sono orgoglioso del modo in cui tutti gli stakeholder della Formula 1 hanno lavorato insieme negli ultimi mesi per il miglior interesse dello sport e i fan per concordare il percorso per una più sostenibile ed equa ed entusiasmanti competizioni ai vertici dello sport automobilistico”.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © Aston Martin Red Bull Racing / Official Twitter Page

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: