Spa, il governo da l’ok per il GP Belgio a porte chiuse

15 Maggio 2020 - 15:11
|

Il ministro-presidente della Vallonia Elio Di Rupo apre alla disputa dell'evento a Spa-Francorchamps, ovviamente a porte chiuse




Mentre la Formula 1 è vicina alla stipula di un calendario (vedi la bozza), in alcuni paesi si sta pensando come organizzare il Gran Premio. Dopo Austria, Gran Bretagna e Ungheria, anche il Belgio corre per disputare la gara a porte chiuse. L’ultimo provvedimento del governo belga vieta gli eventi di massa fino al 31 agosto. Tuttavia, il ministro-presidente della Vallonia Elio di Rupo ha aperto alla disputa regolare dell’evento per il 30 agosto, ovviamente senza spettatori.

“Questa misura è valida solo a condizioni di rispettare rigorosamente le regole di distanziamento sociale e le linee guida igieniche e sanitarie.”, il commento di Di Rupo tramite una nota. Adesso, se il GP Belgio dovesse essere confermato nel calendario, le autorità locali dovranno parlare con F1 e Liberty Media per rimediare alle mancanze di entrate per la vendita di biglietti. La stampa locale afferma che al momento erano stati venduti quasi 165mila biglietti per il GP Belgio di quest’anno. Il mondiale dovrebbe partire il 5 luglio in Austria, con il Red Bull Ring che, insieme a Silverstone, dovrebbe ospitare due gare in due settimane.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © COURTESY OF PIRELLI

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: