Mercedes, Hamilton: “Fantastico vincere qui, merito della squadra”. Bottas: “Ho preso poca scia”

30 Agosto 2020 - 22:31
|
GP Belgio 2020

Le parole dei piloti Mercedes, autori della 50° doppietta in Formula 1 nell'era moderna con l'89° vittoria di Lewis Hamilton




Ennesima giornata trionfale per la Mercedes a Spa-Francorchamps. Nel circuito delle Ardenne la scuderia anglo-tedesca ha messo a segno la sesta vittoria in 7 gare e la seconda doppietta stagionale, raggiungendo la cifra tonda di 50 1-2, raccolti dal ritorno delle Frecce d’argento (quest’anno nere) in Formula 1, 10 anni fa.

Per Lewis Hamilton è la 5° vittoria stagionale, la 4° a Spa-Francorchamps e la numero 89 in Formula 1, a sole due lunghezze dal record all time di Micheal Schumacher. L’inglese è euforico per una gara sostanzialmente tranquilla, condotta dal primo all’ultimo metro, che ha necessitato solo di un’accurata gestione delle gomme nel finale di gara: “Spa è un circuito così speciale, potrei guidare qui per giri e giri”, ha dichiarato The Hammer. “Non è sempre stato facile per me, quindi venire qui e ottenere la pole e vincere questo fine settimana è fantastico”.

Nell’analizzare la sua prestazione, Lewis ha spiegato come temeva sul finale di gara il deterioramento delle gomme costato caro nelle gare di Silverstone: “Il primo giro può essere un incubo, a causa dell’enorme scia lungo il grande rettilineo, ma al primo giro sono riuscito a tenere Valtteri dietro di me e da lì ho fatto una bella gara. Certo, amerei vincere ogni gara ruota a ruota, ma oggi è stato un tipo di gara diverso, si trattava di gestire le gomme e il distacco dalle vetture dietro. Alla fine ero un po’ nervoso per il fatto che avremmo potuto vedere una ripetizione del problema alle gomme che avevamo a Silverstone, ma per fortuna ho tenuto. Enorme merito alla squadra, sia qui che a casa, a Brackley e Brixworth. Non importa quanto successo abbiamo avuto nel corso degli anni, tutti tengono la testa bassa e si concentrano nel tentativo di migliorare. È una mentalità incredibile da avere ed è stimolante lavorare in questo tipo di ambiente.

Valtteri Bottas è piuttosto soddisfatto della sua gara, anche se ad inizio gara ha perso due buone opportunità per mettere in difficoltà il compagno di squadra. Il finnico spiega così quegli episodi: “La gara è stata piuttosto semplice oggi: speravo davvero di cogliere delle buone opportunità oggi nel primo giro e al riavvio della Safety Car, ma oggi non ho potuto usare abbastanza la scia che porta alla curva 5. In realtà ero molto vicino a Lewis alla prima curva, ma l’effetto scia è stato molto più piccolo oggi rispetto agli anni precedenti. Non sono del tutto sicuro del perché, forse è perché avevamo un vento di coda verso la curva 5. Non credo che ci fosse davvero un’altra opportunità per prendere Lewis; era in pole, ha fatto una bella gara e oggi si è meritato la vittoria”.

Anche Bottas, così come il compagno di squadra, ha temuto per le sue gomme negli ultimi giri: “Verso la fine della gara abbiamo dovuto gestire un bel po’ le gomme: stavo iniziando ad avere lo stesso tipo di vibrazione che ho sentito prima della fine della gara di Silverstone quando ho subito la foratura. Ho dovuto ridurre un po’ il ritmo per risparmiare le gomme, ma ha funzionato e sono contento di non aver perso punti questa volta”.

Con la buona gara di oggi, Valtteri ha raggiunto un record importante: “Mi è stato appena detto che questo era il mio 51° podio – lo stesso numero di podi che Mika Häkkinen ha ottenuto nella sua carriera. Era il mio idolo da bambino, quindi è fantastico eguagliarlo in quel modo, anche se ovviamente è conosciuto soprattutto per i suoi due titoli“.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per ricevere tutti i nostri articoli sul tuo smartphone



Immagine in evidenza: © mercedesamgf1.com

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: